Siamo ormai abituati a non sorprenderci più di Christian Bale e delle sue doti da trasformista nei film. Senza l'uso di protesi o make up infatti l'attore Gallese riesce a cambiare completamente aspetto dimagrendo o ingrassando a seconda del personaggio che deve interpretare risultando quasi irriconoscibile in ogni film. Adesso appare di nuovo tonico e in forma grazie alle stressanti diete e - a quanto dice lui - grazie a un speciale tecnica di respirazione che aiuta l'organismo a bruciare la maggior parte del grasso corporeo. Queste straordinarie capacità trasformative derivano da una tradizione familiare che lui stesso definisce camaleontica, sua madre era un' artista circense e lui da piccolo era sia spaventato che attratto quando la vedeva esibirsi vestita da clown.

Suo nonno era ventriloquo e prestigiatore.

Dedizione al lavoro

Grazie a questa tradizione ciò che traspare da Christian Bale è una grande dedizione nei confronti del ruolo che deve interpretare, proprio come un bravo illusionista è disposto a tutto pur di rendere al meglio il personaggio che deve rappresentare anche a costo di mettere a rischio la propria incolumità costringendo il suo corpo a continui cambiamenti. Il più impressionante di questi è sicuramente quello avvenuto nel 2004 quando Christian Bale dovette dimagrire di circa 30 kg per interpretare un metalmeccanico affetto da insonnia in "L'uomo senza sonno" apparendo così magro da far intravedere le ossa. Nemmeno un anno dopo lo ritroviamo al Cinema nel primo capitolo della trilogia "Batman Begins" in forma smagliante e pieno di muscoli.

Un'ulteriore trasformazione in Vice

Recentemente è avvenuta una nuova miracolosa trasformazione. E' uscito il 3 Gennaio il nuovo film "Vice", diretto da Adam Mckay dove ritroviamo Christian Bale ingrassato di circa 20 kg con le rughe e con i capelli bianchi per calarsi nei panni dell'influente vice presidente Dick Cheney durante l'amministrazione di George W.

Bush. Ancora una volta la performance dell'attore gallese è magistrale e ai limiti dell'intensità, è riuscito infatti a cogliere i tratti fondamentali del personaggio grazie alla trasformazione fisica da Oscar e alle incredibili capacità recitative. Christian Bale però in una recente intervista riguardo al film appena uscito ha dichiarato di essersi reso conto di non avere più l'età per costringere il suo corpo a continui cambiamenti radicali che effettivamente potrebbero risultare dannosi per la sua salute.

Che sia l'ultima volta che assistiamo a un numero dell' attore camaleontico?

Candidato all' Oscar

Tra le numerose candidature che Vice ha ricevuto (in tutto 8) non poteva mancare quella come miglior attore protagonista. Christian Bale grazie alla sua dote di trasformista è considerato uno dei favoriti per aggiudicarsi il tanto ambito premio insieme a Rami Malek che ha vestito in modo eccelso gli stravaganti panni di Freddie Mercury in Bohemian Rapsody e Bradley Cooper regista e co-protagonista di A Star Is Born. Gli altri candidati sono Viggo Mortens in Green Book e Willem Defoe in Van Gogh, sulla soglia dell' eternità.

Le stime danno Rami Maleck in netto vantaggio sugli altri due ma bisognerà aspettare il 24 febbraio per scoprirlo.