Agrigento è stata per i giorni del 23 e 24 Marzo al centro dell'attenzione degli appassionati dei fumetti, video games e cosplayer, con la quinta edizione dell'AkraComics & Games, svoltasi quest'anno per la prima volta presso il palacongressi cittadino.

Pubblicità
Pubblicità

Una location che si è rivelata particolarmente adatta per questo tipo di evento, il quale invece negli anni passati si era sempre svolto presso degli hotel della città.

Quello con AkraComics è un appuntamento divenuto ormai tradizionale per gli appassionati del genere, che fa affluire nella città agrigentina migliaia di appassionati da tutta la regione, con bus e auto private provenienti anche da Palermo, Catania e Messina. Un fatto non scontato, visto che oramai le fiere comics si svolgono nella stragrande maggioranza della città italiane e in Sicilia la più famosa e visitata è l'Etnacomics a Catania.

La due giorni di fiera ad Agrigento

La due giorni proponeva varie attrazioni ed attività: da tornei gaming su pc e console tra i vari Ps Vr e Ps4, fino a vari contest ed incontri con gli ospiti e conferenze a tema. Vi erano numerosi giochi e quiz del mondo giapponese, spettacoli vari, oltre all'immancabile vendita di prodotti del settore del fumetto, ma anche action figures di tutti i tipi e Videogiochi per vecchie e nuove console, prodotti a tema Harry Potter e tanto altro in tema fantasy.

Pubblicità

Il cosplay è stato il tema principale: sia grandi che piccini si sono esibiti in una gara nella quale il miglior costume tratto da un manga, un videogioco o un telefilm doveva esprimere il meglio in fatto di originalità e creazione, il tutto sotto l'attento giudizio di una giuria di esperti.

Anche l’area gaming, ha attratto tantissimi appassionati dei videogiochi, i quali sono stati allietati da vari tornei per PC e console, dai vari Fort Nite, Fifa 19 e molto altro.

Tra gli ospiti ci sono stati Youtuber e doppiatori, ad esempio coloro che hanno prestato le voci ad Harry Potter e a Frodo del Signore degli Anelli.

Unica defezione dell'ultimo momento è stata la mancata partecipazione dei ragazzi del progetto Eden, i quali loro malgrado hanno subito un furto della loro attrezzatura il giorno prima della fiera, ma questo spiacevole episodio non ha reso meno piacevole la due giorni di fiera.

L'organizzatore Elia Cordaro si è detto soddisfatto anche quest'anno per la edizione svoltasi e manda l'appuntamento alla prossima edizione nel 2020, la quale si preannuncia ricca di sorprese e migliorie rispetto a quanto è già stata questa quinta edizione appena conclusa.

Pubblicità

Leggi tutto