La Vans, celebre azienda statunitense di scarpe e abbigliamento, ha dedicato una linea nientemeno che a David Bowie: la collezione sarà disponibile per tutti gli interessati a partire dal prossimo 4 aprile in vari modelli, ispirati ad alcune delle copertine più iconiche e rappresentative.

Vans Bowie

Dopo i Led Zeppelin, le Vans realizzano una nuova linea con un altro artista rock, David Bowie: le sneakers saranno realizzate in edizione limitata e avranno come ispirazione le copertine del Duca Bianco: il modello Slip-On 47 VDX avrà come modello il singolo Hunky Dory, le Sk8-Hi al celebre The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars e avranno una striscia luminosa sulla parte laterale della scarpa, le Old skool invece si rifanno alla copertina di Aladdin Sane, e le Era a Space Oddity.

Pubblicità

Tutti i modelli sono visibili qui sotto.

Le Vans si tingono di rock: la notizia infatti arriva poche settimane dopo l'annuncio, da parte della casa di Moda, di una linea totalmente ispirata al primo album in studio dei Led Zeppelin, che ha da poco compiuto la bellezza di cinquant'anni.

E così tutti gli appassionati di rock and roll e di musica potranno sfoggiare anche i loro indumenti: per i Led Zeppelin, oltre alle scarpe con un design che ricalca la copertina del loro primo storico album, saranno disponibili anche alcuni modelli di t-shirt.

Registrazioni all'asta

La scorsa settimana, rimanendo in tema Bowie, una sua demo, da molti ritenuta una delle prima registrazioni della celebre Starman è stata venduta all'asta, organizzata da Omega Auctions, alla straordinaria cifra 51.000 sterline.

Pubblicità

L'asta è andata ben oltre le aspettative, se si calcola che le stime iniziali parlavano di un valore approssimativo di 10.000 sterline

La registrazione su nastro è stata realizzata nel 1971 da Bowie e dal suo chitarrista storico, Mick Ronson, che per molti anni ha suonato nel gruppo di supporto di Bowie, gli Spiders From Mars. Il chitarrista successivamente la consegnò ad un suo grande amico Kevin Hutchinson, aspirante musicista che voleva imparare a suonare la celebra canzone.

La demo, inoltre, che contiene anche le prime versioni di Moonage Daydream e Hang On to Yourself, è stata poi imballata nel loft del signor Hutchinson, che ha deciso di lasciarla lì, dopo averla ascoltata.

Solamente il 12 marzo la registrazione ha smesso di prendere polvere, ad una cifra che lascia letteralmente impallidire.