Inizierà con un "Allegro, Tempo di Minuetto", dalla Sonata KV 304 di Wolfgang Amadeus Mozart, il Recital che Maristella Patuzzi, violinista nata a Lugano e conosciuta ormai nel mondo, terrà a Rovigo alle ore 21:00 del 22 marzo nella Chiesa di San Francesco. Si tratta di una celebre melodia che Mozart compose nel 1778 a Parigi quando aveva 22 anni, un gioco di ceselli e intrecci fra violino e pianoforte che, ad un certo punto, sembra interrompersi, come in una pausa meditativa.

Pubblicità
Pubblicità

Il declinare verso il silenzio raggruma e rafforza l'incanto, ma la sospensione della partitura viene recepita in modo diverso dai musicisti, sottolineandola alcuni e sfumandola altri. Secondo gli studiosi, il ripiegamento della scrittura musicale del geniale compositore austriaco è dovuta, forse, alla fine dell'amore per la giovane cantante Aloysia Weber o alla morte improvvisa della madre Anna Maria Pertl. Certamente questa Sonata che Maristella Patuzzi eseguirà al violino accompagnata al pianoforte dal padre Mario Patuzzi, sembra aprirsi alle finalità del concerto rivolte alla beneficenza e al sostegno dei progetti Avsi, l'Associazione dei volontari del servizio internazionale che attualmente stanno svolgendo le loro attività in Siria, Brasile, Kenia, Burundi, Thailandia, oltre che nelle città italiane di Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli.

Una bambina e il mistero della musica

Per Maristella la musica somiglia ad una predestinazione, dato che inizia a suonare all'età di 5 anni insieme al padre. Il primo grande concerto avviene nella Cattedrale di Lugano a 10 anni e sono questi successi che fondano la delicatezza ed il vigore del suo talento. Gli studi seguiranno con approfondimento e determinazione, culminando nei master con il massimo dei voti all'Indiana University ed al Conservatorio della Svizzera italiana.

Pubblicità

Nel 2014 la giovane musicista di Lugano ha registrato per Brilliant Classics l'album con le musiche di Manuel De Sica insieme all'Orchestra di Arturo Toscanini. Molto numerosi sono i premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali ed i concerti tenuti in Europa, Russia, Asia, Stati Uniti, Canada, Africa, Australia, America Latina. Al termine della tappa a Rovigo, Maristella Patuzzi volerà in Giappone dove si esibirà nel medesimo programma eseguito in Polesine insieme alla famosissima pianista Yuko Ueno nella Casa Mozart di Tokyo.

Si profila, quindi, un ideale gemellaggio musicale fra Rovigo ed il Paese del Sol Levante. Nella Chiesa di San Francesco rodigina il 22 marzo il duo concertistico di Maristella e Mario Patuzzi presenterà, inoltre, musiche di Niccolò Paganini, Bartok Bela, Maurice Ravel, Pablo de Sarasate. L'ingresso è gratuito e alla fine dello spettacolo avverrà la raccolta fondi a favore dei progetti dell'Avsi.

Leggi tutto