Continuare a parlarne è necessario. Di valori costituzionali e di pari opportunità nelle molteplici forme del dibattito pubblico. Il Bellaria Film Festival, dal 26 al 29 settembre al Cinema Teatro Astra di Igea Marina, ruoterà proprio intorno a questi temi facendo incrociare l'analisi della realtà con il formato dell'arte attraverso il linguaggio poliedrico del documentario.

Un Festival dedicato all'art 9 della Costituzione con Moni Ovadia Presidente di Giuria

La limpidezza assertiva dell'art.9 della Costituzione: "La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio ed il patrimonio storico ed artistico della Nazione" s'irradia nel filo conduttore del Bellaria Film Festival e i 22 documentari in concorso misureranno la loro forza descrittiva dalla capacità di declinare nel visivo il precetto costituzionale. Moni Ovadia è stato confermato Presidente della Giuria che quest'anno assume un profilo internazionale con la presenza di Paolo Fiore Angelini, regista e produttore cinematografico, Justin Jaeckle, responsabile della programmazione DocLisboa Film Festival, Enza Negroni, regista e presidente dell'Associazione Documentaristi dell'Emilia Romagna, Marianne Palesse, direttrice del Festival Le Mois du Film Documentaire di Parigi.

Il direttore artistico Marcello Corvino per il secondo anno consecutivo regge con successo le redini di una manifestazione giunta alla 37^ edizione che mostra longevità e radicamento in comunità sensibili in grado di comprendere e sostenere la capacità espansiva del racconto della realtà. "Il genere documentaristico è un'espressione artistica fondamentale per far luce sull'evoluzione della nostra società - ha affermato l'Assessore alla Cultura dell'Emilia Romagna Massimo Mezzetti - e la Regione ha investito nella realizzazione di progetti cinematografici e audiovisivi e per la formazione del pubblico".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

La novità del 2019 al Bff è la Menzione Speciale Pari Opportunità introdotta per dare il giusto risalto alle tematiche imperniate sulle specificità di genere e sulle abilità differenti. Il Premio alla Carriera sarà assegnato a Vincenzo Cerami con videomessaggio esclusivo per il Festival di Roberto Benigni mentre il Premio Una Vita da Film sarà attribuito a Nicola Piovani.

A Bellaria i 50 anni di Medea

Il 27 settembre al Bff è la giornata di Ninetto Davoli che ricorda i 50 anni dell'uscita in sala di "Medea" e l'incontro tra Pier Paolo Pasolini e Maria Callas insieme al regista Sergio Naitza. Il film, fuori concorso, "L'Isola di Medea" sarà proiettato alle 21.30 al Cinema Astra di Igea Marina per descrivere il backstage della pellicola pasoliniana e lo speciale legame che si era creato sul set fra lo scrittore più scomodo del momento e la cantante più acclamata del mondo.

La narrazione è affidata alle voci di Dacia Maraini, Piero Tosi, Gabriella Pascucci, Piera Degli Esposti, Nadia Stanciof e Ninetto Davoli.

Il programma del Festival è arricchito, inoltre, da proiezioni speciali, incontri e workshop dedicati al multiforme mondo del documentario e l'ingresso agli eventi per il pubblico è gratuito.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto