È prevista per venerdì 18 ottobre, alle 17, presso i locali del Graal Wine Bar, in via S.Oliva 12, a Palermo, l'inaugurazione della mostra personale di Danilo D'Acquisto intitolata "Ad un tratto", organizzata e curata dalla professoressa Graziella Bellone. Interverrà al vernissage il consigliere comunale, Giulio Cusumano.

E 'Ad un tratto', la magia

Il corpus oggetto dell'esposizione, è composto da circa 30 opere realizzate su carta 100% cotone con la tecnica dell’acquarello puro, dal delicato impatto visivo o, in alcuni casi, misto a pigmenti che, con perizia e accuratezza nella diluizione e ossatura delle varie tinte cromatiche, produce effetti incantevoli grazie anche all'utilizzo delle sfumature velate che danno vita ad un'atmosfera onirica e surreale.

"Grazie al suo estro e alla sua tavolozza estrinsecata con armonia di toni e di luci - afferma Graziella Bellone - Danilo D’Acquisto realizza “ad un tratto“ con spontaneità ed immediatezza esecutiva, acquarelli raffinati e suggestivi che glorificano l’immagine nata interiormente svelando itinerari creativi, proponendo squarci paesaggistici, marine, angoli e posti caratteristici della sua terra, fioriture, guizzi di luce e magiche penombre, ritratti e figure incisive tutti trasfigurazione del suo profondo lirismo e metafora del suo pathos".

Da qui l'origine del titolo che ha un duplice significato: in primo luogo l'immediatezza con cui viene creata l'opera e, in secondo luogo, per sottolineare la particolare caratteristica del tratto tipica dei suoi acquerelli fatti di tinte forti, accese e passionali.

Biografia dell'artista

Danilo D’Acquisto nasce a Palermo, dove attualmente vive, il 13 dicembre 1966. La vita scolastica ed occupazionale di Danilo si discosta totalmente dalle sue attitudini artistiche tanto che si diploma nel 1986 presso l’Istituto tecnico commerciale e, svolto l’obbligo di leva, trova occupazione nel 1988 come impiegato presso un’azienda del ramo marittimo e trasporti dove tutt’oggi lavora.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Curiosità

Nel 1990 sposa Laura Piraino, irrinunciabile e stimolante presenza della sua vita, dalla cui unione nascono Gloria, Anna e Miriam, che hanno rappresentato fonte di ispirazione per la realizzazione di molti dei suoi ritratti.

Danilo mostra interesse per le arti grafiche e pittoriche sin dalla prima infanzia, ma questo sfocia in vera e propria passione soltanto in età adulta. La sua vita “artistica” fino all’età di 45 anni viene fuori in periodi sporadici con timidi approcci tramite tecniche pittoriche che vanno dall’olio all’acrilico e per un brevissimo periodo alla realizzazione di maschere in gesso, garza e colla vinilica su calchi di argilla.

In età più matura, con l’avvento dei social, Danilo, spinto dal desiderio di ricerca di una propria collocazione artistica, naviga spesso su piattaforme come YouTube alla ricerca di artisti di fama mondiale per carpire ciò che di essi attira il suo desiderio di innovazione.

Tra i primi pittori seguiti assume basilare importanza, al fine della scelta del proprio percorso, Leonid Afremov che utilizza tecnica olio su tela e che riesce a conferire alle sue opere un impatto cromatico unico.

È proprio l’utilizzo e la fusione dei pigmenti ancor prima delle forme che tralasciano spesso l’aspetto realistico, che assume primaria importanza nella formazione di Danilo, formazione che essendo ancora in evoluzione, trova una sua collocazione con la conoscenza, dapprima su web e successivamente personale, dell’artista Adriana Buggino, di grande sensibilità nonché di esperienza nella tecnica dell’acquerello.

Egli viene rapito dagli innumerevoli video tutorial e dalla sua pagina Facebook “Dipingere con l'acqua” , che annovera ad oggi circa 8 mila membri incluso Danilo in qualità di amministratore, in cui la tecnica studiata e usata dalla Buggino vede in primo luogo la fusione dei pigmenti, il bianco della carta lasciato nei punti di luce del soggetto, la ricerca delle forme dopo la prima fase di asciugatura della carta e la finale inclusione dei dettagli che vanno a completare la texture del dipinto.

Tramite quest’ultima tecnica, divenuta prioritaria a partire dal 2017, Danilo appaga incondizionatamente il desiderio di esprimere se stesso tramite un utilizzo atipico dei colori che rivestono spesso ruoli insoliti nei suoi dipinti, anche se la ricerca, la sperimentazione e l’integrazione di altre tecniche innovative rimane sempre in evoluzione.

Con la sua prima personale “Ad un tratto“, Danilo D’Acquisto si affaccia al panorama artistico contemporaneo con acquarelli dalla vibrante intensità e dal forte impatto visivo ed emozionale, espressione di un nuovo lirismo in cui tecnica e abilità si coniugano al sentimento e alla passione per la natura e la vita.

La mostra sarà fruibile da venerdì 18 ottobre a venerdì 22 novembre 2019, tutti i giorni, dalle 17:30 alle 23.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto