Andrà in scena questo martedì 4 febbraio 2020, la prima serata del Festival di Sanremo. Un Festival che, ancor prima di essere iniziato, ha già suscitato un numero di discussioni evidentemente fuori dal comune, anche per la più popolare – e quindi chiacchierata – manifestazione canora italiana.

Dalla partecipazione di Rita Pavone come concorrente a quella di Rula Jebreal come ospite, dalle polemiche per le frasi 'sessiste' di Amadeus ai testi violenti di Junior Cally, contestato da quasi tutti i partiti italiani più influenti, dal forfait inaspettato di Salmo fino al contestato titolo del brano di Achille Lauro 'Me ne frego', sono stati tantissimi gli argomenti di discussione ad animare le polemiche nelle ultime settimane.

Anastasio e Stabber: un binomio che in tanti non si aspettavano

Polemiche che in ambito Rap hanno fatto passare in secondo piano, almeno a livello di citazioni online, la partecipazione di Anastasio, il quale – non tutti lo sanno – si presenterà al Festival con un brano prodotto da Stabber, che ha curato anche la direzione artistica del suo nuovo album, producendone la maggior parte.

Stabber, tra i beatmaker più apprezzati della scena rap italiana – vanta collaborazioni con Salmo, Nitro, Gemitaiz, Rasty Kilo, Danno e tanti altri artisti noti – è un producer all'avanguardia che ha però sempre conservato una matrice ed un'attitudine prettamente hip hop.

Per questo l'accoppiata con Anastasio – artista non ancora accettato da buona parte del pubblico hip hop più radicato, nonché da alcuni artisti, per la sua partecipazione ad X Factor, ma anche e soprattutto per alcune presunte simpatie destrorse, che in realtà il rapper ha ripetutamente e categoricamente smentito – ha stupito tanti tra fan ed addetti ai lavori.

Stabber su Anastasio 'Avevo dei pregiudizi, come tanti di noi'

A poche ore dalla performance sul palco dell'Ariston di Anastasio con 'Rosso di Rabbia', Stabber ha voluto spendere qualche parola di elogio per il suo collaboratore.

Il producer ha ammesso di essere stato inizialmente influenzato dalle voci che circolavano sul conto del vincitore della penultima edizione di X Factor, che ha però descritto come illazioni, battezzandole con la definizione di 'infamie prive di fondamento'.

"Sarò in gara a Sanremo – ha esordito Stabber sulla sua pagina Facebook – ho seguito la direzione artistica di tutto il nuovo album di Anastasio con DJ Slait e Alessandro Treglia, ne ho prodotto circa il novanta per cento. Ammetto che avevo dei pregiudizi su di lui, come li hanno tanti di noi, anche a causa di alcune infamie senza fondamento che gli sono state rivolte, e quella passerella che è X Factor, che talvolta non mi ha convinto sotto vari punti di vista, ma anche perché sono molto 'protettivo' nei confronti dell'hip hop. Fortunatamente cambio felicemente idea quando ne vale la pena: dopo aver avuto il piacere di lavorare con Marco (il nome completo di Anastasio è Marco Anastasio, ndr) e di averci stretto pure una bella amicizia, sento di poter affermare che aver contribuito a questo risultato mi inorgoglisce, penso di avergli dato quella grinta in più che meritava il suo talento".

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!