I Pearl Jam sono una delle band rock più apprezzate al mondo. Come molti artisti internazionali e non, nelle ultime settimane, mostrano la propria vicinanza al nostro paese, ancora duramente colpito dall'emergenza sanitaria. Sul loro account Instagram la band esprime tutto il proprio affetto per l'Italia. Recentemente hanno pubblicato un breve video tratto dal loro film musicale "Immagine in cornice" che documenta i 5 concerti tenuti in Italia nel 2006. Tanta la solidarietà dal gruppo rock che ama tanto l'Italia e che non manca di far sentire l'affetto al nostro Belpaese.

La novità, però, arriva dalla giornata di ieri 20 marzo quando il gruppo ha condiviso una lettera scritta da un fan di Bergamo che descrive la situazione di precarietà degli ospedali della città bergamasca. Un messaggio molto commovente e struggente che dimostra quanto l'effetto della pandemia sia una questione tanto seria quanto imprevedibile che potrebbe sfuggirci di mano.

La lettera di un fan di Bergamo: 'Ci sentiamo persi, impauriti e impotenti'

Luca, l'autore della lettera e grande fan dei Pearl Jam, ha raccontato alla band la drammatica realtà dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo travolto dalla paura e dalla desolazione per tante vittime degli ultimi giorni che un virus ha spazzato via e di cui non si riesce ancora a trovare una soluzione per depennarlo.

Nella lettera Luca racconta l'esperienza di sua cognata che lavora come infermiera all'ospedale Giovanni XXIII. Ogni giorno il numero dei morti aumenta in maniera esponenziale, i letti in terapia intensiva finiscono e anche i medici risultano contagiati. La situazione appare ancor più drammatica se un convoglio di camion dei militari è stato costretto a raccogliere le bare e portarle in un altra regione per essere seppellite, poiché l'obitorio della città di Bergamo era già pieno e non poteva contenere altre bare.

Inoltre, il numero dei decessi potrebbe essere più elevato perché molte persone con sintomi da Coronavirus erano decedute prima degli esami. Luca non nasconde il terrore e dichiara come tutta la città di Bergamo e le persone che ci vivono sono impaurite, impotenti. Tutti si sentono persi. Le canzoni ai balconi che tentano di alleviare questo tormento nascondono una realtà molto più crudele. "C'è solo un silenzio di morte tutt'intorno spezzato a volte dalle sirene delle ambulanze" così Luca conclude la sua struggente lettera.

I Pearl Jam annullano il concerto a Toronto, il 5 Luglio suoneranno (forse) all'Autodromo di Imola

Ieri sera a Toronto sarebbe dovuto partire il tour dei Pearl Jam per presentare il nuovo album 'Gigaton'. Ma di fronte all'emergenza sanitaria mondiale è stato annullato. La rock band ha in programma il prossimo 5 Luglio di suonare all'Autodromo di Imola, salvo cambiamenti. Nel frattempo il gruppo ha pubblicato, attraverso il proprio account Instagram, una breve anticipazione di “Quick Escape”, una delle canzoni incluse in 'Gigaton', il loro undicesimo album in studio in uscita il prossimo 27 marzo.

Segui la nostra pagina Facebook!