"Gente allegra, il ciel l'aiuta", è uno dei più noti proverbi italiani ed è anche il titolo di un libro di Enzo Giovannini dedicato all'idea che l'umorismo dei santi sia contagioso. Ad ogni modo del fatto che sia bene mantenere un atteggiamento ottimista e positivo, sono convinti i due comici romani Fabrizio e Claudio Colica, in arte "Le Coliche", che questo giovedì 29 aprile, a partire dalle ore 18, hanno animato la diretta Fb sulla pagina dell'Aisla, l'Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, per la rubrica #Distrattimavicini della quale sono già stati ospiti Neri Marcorè e lo chef Mauro Uliassi.

Ne sono convinti i due comici, da buoni fratelli educati da una mamma, alla quale la condizione di persona affetta da Sla ha fatto comprendere che il modo migliore per arpionare il mondo è l'ironia insieme al sorriso.

Campo libero alla leggerezza, quindi, e la campagna "Distantimavicini", alla quale l'Aisla aderisce, si colora di un gioco verbale ammiccante all'ilarità, alla distrazione, anche alla forza di prendersi in giro da soli. "In fondo - hanno affermato Le Coliche - con il dovuto rispetto si può scherzare su tutto".

E' l'unione che fa la forza

Tre Associazioni, Aisla, Famiglie Sma e Uildm, si sono messe insieme per sostenere i centri clinici NeMo, presenti a Roma, Milano, Arenzano e Messina, che prendono in carico i malati affetti da patologie neuromuscolari.

E' stata avviata una campagna di raccolta fondi per incrementare l'assistenza in un periodo di accrescimento delle difficoltà acuite dall'emergenza sanitaria. Gli obiettivi che si vorrebbero raggiungere consistono nel rinforzo dei sistemi di protezione individuale nei reparti ospedalieri NeMo e nell'integrazione del numero degli operatori per potenziare, in particolare, il servizio di presa in carico a distanza.

Dall'inizio dell'emergenza sanitaria fino ad oggi sono stati raccolti 175mila euro, sono state donate 30mila mascherine chirurgiche e sono stati eseguiti oltre 700 consulti medici a distanza. "Distrattimavicini" è la finestra virtuale che ha aperto, pertanto, lo spazio della solidarietà, ma anche del garbo e dell'intelligenza.

Le venature di un bonario e sagace sarcasmo hanno irrorato la narrazione comica del duo "Le coliche" ed hanno dischiuso la valvola del confronto e dello svago al tempo della permanenza forzata a casa.

Fabrizio e Claudio Colica hanno già partecipato alla campagna MatchltNow2019 per la donazione del midollo osseo e Fabrizio, insieme a Michela Giraud, è stato protagonista del cortometraggio per la sensibilizzazione allo screening neonatale e la diagnosi anticipata della Sma. All'appuntamento di mercoledì 29 sono intervenuti anche Massimo Mauro, presidente dell'Aisla, e Alberto Fontana, presidente dei Centri Clinici Nemo.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!