Banksy è tornato con una nuova opera, l’artista l’ha condivisa poco fa sul suo account Instagram. Il nuovo lavoro è apparso al General Hospital di Southampton. Stavolta Banksy l’ha pensata in grande e ha voluto dimostrare tutto il suo supporto al Servizio Sanitario Nazionale in UK che sta combattendo, come tutti, contro il Coronavirus; non solo l’opera adornerà l’ospedale, ma verrà poi messa all’asta per raccogliere fondi.

Banksy omaggia medici e infermieri: i nuovi eroi

L’opera è una rappresentazione in toni di grigio che si estende per circa un metro quadro. E’ stata realizzata in collaborazione con i direttori dell’ospedale e posizionata in una hall adiacente al pronto soccorso.

Il soggetto rappresentato è un giovane ragazzo inginocchiato vicino ad un cestino dell’immondizia. Il bambino si è sbarazzato dei suoi vecchi supereroi, Spiderman e Batman, che ora giacciono nella spazzatura, per fare posto ad un nuovo eroe diventato il suo preferito: un’infermiera del National Health Service (Servizio Sanitario Nazionale). L’infermiera presenta un braccio proteso verso l’alto che punta al cielo proprio come Superman durante un’importante missione. Ella indossa una mascherina, una mantella da infermiera e un grembiule con lo stemma della Croce Rossa, unico dettaglio di colore nella foto. L’artista ha lasciato anche una nota per gli impiegati dell’ospedale che recita: “Grazie per tutto ciò che state facendo.

Spero che questo illumini un po’ questo posto, anche se è solo in bianco e nero”.

La nuova opera di Banksy verrà messa all'asta

L'opera rimarrà al Southampton General Hospital fino all’autunno prossimo, quando verrà messa all’asta per devolvere i fondi alla National Health Service. Paula Head, CEO della NHS Foundation Trust che fa capo all’Università Ospedaliera di Southampton, ha così commentato: “La nostra famiglia ospedaliera è stata profondamente scossa dalla tragica perdita di componenti dello staff e amici.

Il fatto che Banksy ci abbia scelto per riconoscere l’eccezionale contributo offerto da tutti i componenti del National Health Service e di tutti coloro che collaborano con esso, in tempi senza precedenti, è un grande onore. L'opera verrà sicuramente apprezzata da tutti coloro che si prenderanno un momento di pausa per riflettere e ammirare questo pezzo d’Arte.

Senza alcun dubbio, tirerà su il morale a tutti coloro che lavorano o stanno ricevendo cure al nostro ospedale”.

L’ultima opera di Banksy era apparsa il mese scorso, come sempre annunciata sul suo account Instagram. L’artista, come tutti confinato nelle sue quattro mura, si è cimentato nel “lavorare da casa” offrendo a tutti i suoi seguaci uno scorcio del suo bagno invaso da roditori di vernice intenti a mettere a soqquadro l’intera stanza. Una sua particolare rappresentazione dello smart working al tempo del Coronavirus.

Segui la nostra pagina Facebook!