Nelle scorse ore BlastingNews ha intervistato in esclusiva Sabrina Salerno, cantante, star della musica dance internazionale, presentatrice e attrice. L'artista ha raccontato come sta vivendo questi ultimi mesi molto particolari, ma anche alcuni aspetti generali della propria vita.

'Questa situazione ci ha messo davanti ad un cambiamento forzato'

Ciao Sabrina, grazie per la tua disponibilità. Come stai vivendo questa fase 2 dell’emergenza sanitaria?

"La fase 2 per quel che mi riguarda è uguale alla fase 1. Al momento esco solo ed esclusivamente per fare la spesa".

Per molte persone questo periodo di stop è stato anche un momento di riflessione interiore.

È stato così anche per te?

"Sì, credo un po’ per tutte le persone. Ci ha messo davanti ad un cambiamento forzato della nostra vita. Ci sono stati momenti dove, per forza di cose, fai un rewind della tua vita, delle persone che realmente contano e quelle che invece, perdono d’importanza. A me è servito a fare chiarezza".

Come immagini il mondo post emergenza?

"Lo vorrei immaginare nella maniera più positiva possibile anche se, ho capito che la gente si abitua a tutto, anche al peggio".

La "fase di convivenza" avrà riflessi su molti aspetti della nostra vita. Influenzerà anche la moda, il nostro modo di vestire?

"Sicuramente sì… Tanto è vero che mio marito, che è un imprenditore nel ramo dell’abbigliamento e del turismo, ha dovuto mettere in produzione dei camici idrorepellenti e traspiranti per proteggerci".

'I live musicali sono molto penalizzati'

La musica ricopre un a parte fondamentale della tua vita. Secondo te, in quali aspetti del mondo della musica inciderà di più questa situazione molto difficile?

"I live sono fortemente penalizzati così come tutte le forme di spettacolo che prevedono la presenza di pubblico".

La prima cosa che farai quando sarà possibile tornare a muoversi con una certa libertà?

"Nulla di particolare perché sono terrorizzata dai contagi".

Il tuo primo pensiero quando ti svegli, e l’ultimo prima di addormentarti?

"Il primo sono le mie vitamine, le mi spremute e le mie centrifughe… L’ultimo invece è il mio abbandono tra le braccia di Morfeo con molta più serenità rispetto a qualche settimana fa perché, per assurdo, ho imparato a rilassarmi".

C’è un consiglio, oppure un pensiero che vuoi dire in conclusione dell’intervista?

"Siccome le cose non avvengono mai per caso, mi auguro, che il senso di tutto questo sconvolgimento debba essere necessariamente positivo".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!