Ieri mattina Brunori Sas ha annunciato, tramite Facebook, il trionfo del suo album "Cip" che gli ha fatto guadagnare la Targa Tenco 2020 per la categoria "Miglior album".

Ha vinto il premio con una maggioranza di 56 voti emessi dalla giuria, lasciandosi alle spalle gli altri finalisti: Paolo Benvegnù con l'album "Dell'odio dell'innocenza" (48 voti), Diodato con "Che vita meravigliosa", terzo in classifica (45 voti), Perturbazione con "(Dis)amore" (24 voti) e Luca Madonia con l'album "La Piramide" (21 voti).

I vincitori delle Targhe Tenco 2020

Ad aggiudicarsi il riconoscimento per la categoria "Miglior canzone", assegnata agli autori dei brani e non agli interpreti, è Pietro Cantarelli (52 voti), autore del brano "Ho amato tanto", cantato per l'evento da Tosca, la quale inoltre, si posiziona prima in classifica nella sezione "Miglior album d'interprete" con "Morabeza".

Nella categoria "Migliore opera prima" si classifica al primo posto Paolo Jannacci con il brano "Canterò". Per "Il miglior album in dialetto" il primo posto va alla Nuova Compagnia Di Canto Popolare con "Napoli 1534. Tra moresche e villanelle". Giungono invece a pari merito per la categoria "Miglior album collettivo a progetto", "Io credevo. Le canzoni di Gianni Saviero" e "Note di Viaggio - Capitolo 1: venite avanti..". Quest'ultimo vede la collaborazione di due big della musica italiana: Mauro Pagani e Francesco Guccini. L'album è una raccolta di canzoni di Guccini reinterpretate da svariati artisti italiani. Nell'album figura anche Brunori Sas, che interpreta il brano "Vorrei".

Il Club Tenco

Il Club Tenco fu fondato a Sanremo nel 1972 per favorire la canzone d'autore sulla scena italiana e internazionale. Negli anni è diventato un organismo molto prestigioso nel settore. Il Club ha favorito la pubblicazione di una moltitudine di dischi e libri, oltre a numerose rassegne. La più importante è la "Rassegna della canzone d'autore" fondata nel 1974, comunemente nota come Premio Tenco in onore di Luigi Tenco, morto suicida durante il Festival di Sanremo del 1967.

La Targa Tenco è nata nel 1984 con lo scopo di premiare i migliori dischi dell'anno ed è considerata ancora oggi uno dei più importanti riconoscimenti della musica italiana. È stata assegnata nel tempo a svariati artisti, tra cui: Fabrizio de Andrè con l'album "Anime Salve" (1997), Vasco Rossi con "Canzoni per me" (1998), Samuele Bersani con "Caramella smog" (2004) e molti altri.

Quest'anno le premiazioni avverranno al Teatro Ariston di Sanremo nel mese di novembre, nel pieno rispetto delle norme governative per il contenimento del Coronavirus.

Segui la nostra pagina Facebook!