Nella notte tra sabato 8 e domenica 9 agosto è morta l'attrice, sceneggiatrice e drammaturga Franca Valeri. L'attrice si è spenta nella sua casa di Trevignano Romano, era nata a Milano il 31 luglio 1920 e da poco aveva compiuto 100 anni, evento che era stato celebrato anche in tv.

Negli ultimi anni di vita aveva ricevuto notevoli omaggi da parte del mondo dello spettacolo e della televisione: nel 2009 partecipò ad una puntata de 'I Migliori Anni' di Carlo Conti' e nel 2014 prese parte alla seconda serata del Festival di Sanremo, condotto da Luciana Littizzetto e Fabio Fazio. Ha ricevuto anche il David di Donatello alla carriera, proprio nel 2020.

La carriera di Franca Valeri

Franca Valeri, pseudonimo di Franca Maria Norsa, nacque come secondogenita in una famiglia borghese di Milano. Inizialmente frequentò il Teatro di prosa, ma in un secondo momento iniziò ad appassionarsi anche al teatro operistico musicale. Già prima della guerra, insieme ad alcune amiche cominciò a recitare delle caricature, fu in questa circostanza che nacquero i vari personaggi: la 'Signorina snob' è 'Cesira la manicure' personaggio che condannava con ingegnosità e ironia gli atteggiamenti ambigui della borghesia milanese e 'La Signora Cecioni' una donna romana. Nel 1947 Franca Norsa esordì con il personaggio di Lea Lebowitz, una donna ebrea innamorata di un rabbino.

Nel 1949 l'attrice debuttò nella Compagnia del teatro dei Gobbi, ma il nome d'arte Franca Valeri venne scelto soltanto nei primi anni '50, sotto consiglio di una sua amica, anche perché suo padre Luigi Norsa, disapprovava con fermezza la sua scelta di diventare attrice.

Durante la sua carriera l'attrice ha lavorato insieme a registi come Federico Fellini (che la volle per la pellicola di 'Luci del varietà', nel ruolo di Mitzy) e Mario Monicelli, con il quale collaborò anche per la televisione.

Nel corso degli anni ha recitato a fianco dei più grandi attori italiani, fra i quali Alberto Sordi, Totò, Peppino De Filippo, Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica, Walter Chiari e Mario Carotenuto.

Franca Valeri aveva pubblicato anche una sua autobiografia nel 2010, dal titolo 'Bugiarda no, reticente', un libro nel quale l'attrice racconta le sue vicissitudini e soprattutto della sua carriera autodidatta.

La vita privata

Franca Valeri è stata sposata con il regista e attore Vittorio Caprioli, con il quale ha lavorato al Cinema e al teatro. Successivamente l'attrice è stata legata per circa dieci anni al direttore d'orchestra Maurizio Rinaldi.

Oltre al teatro, aveva una grande passione per i cani, l'attrice difatti aveva aperto un canile che gestiva insieme alla figlia adottiva, presso il borgo di Trevignano Romano, dove viveva. Inoltre, nel 2004 Franca Valeri diede vita all'Associazione Franca Valeri onlus Pro Assistenza animali abbandonati.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!