Una notizia questa mattina ha rattristato il mondo della cultura, del Cinema e del teatro. E' morto Gigi Proietti, protagonista per oltre 50 anni della scena italiana, in grado di conquistare l'amore e il gradimento del pubblico con la sua ironia e il suo talento smisurato. L'attore si è spento nel giorno del suo ottantesimo compleanno. Da diversi giorni era ricoverato in una clinica romana per problemi cardiaci.

Lutto nel mondo dello spettacolo: è morto Gigi Proietti

Il triste annuncio è stato dato alle prime ore del 2 novembre da parte dei familiari che sono stati al suo fianco in queste ultime tappe della sua vita.

Susanna, Sagitta e Carlotta hanno dato la notizia della sua morte spiegando che successivamente avrebbero fornito nuove informazioni in merito alle esequie.

In oltre 50 anni di attività, Proietti ha collezionato centinaia di successi e titoli di grande qualità. Indimenticabile la sua interpretazione in Febbre da Cavallo, dove vestiva i panni di Mandrake. E ancora in televisione è stato per diversi anni Il Maresciallo Rocca, uno dei personaggi più amati e seguiti dal pubblico che ha reso questa fiction una delle più viste di sempre del piccolo schermo, arrivando a toccare la media record di 16 milioni di spettatori.

La carriera straordinaria di Gigi Proietti, scomparso il giorno del suo 80esimo compleanno

La sua immensa vocazione si era espressa al teatro Brancaccio, di cui fu direttore dal 1978 dando vita ad una vera e propria fucina di talenti che sono nati sotto la sua ala tra cui Flavio Insinna, Giorgio Tirabassi, Rodolfo Laganà, Enrico Brignano, Gabriele Cirilli e Francesca Reggiani.

La sua ultima interpretazione al cinema lo ha visto protagonista nella pellicola 'Io sono Babbo Natale' con Marco Giallini e la regia di Edoardo Falcone, film in uscita dal 3 dicembre salvo diverse indicazioni date dalle restrizioni per fronteggiare l'emergenza da coronavirus.

I messaggi d'addio per la morte di Proietti

Tanti i personaggi, gli artisti, i fan e i sostenitori che in queste ore stanno lasciando sul web e sui social dei messaggi di affetto e cordoglio per la scomparsa di Gigi Proietti. "Che tristezza infinita" ha dichiarato Renzo Arbore dopo aver appreso la triste notizia.

Commosso anche il ricordo di Gabriele Cirilli che ha scritto: "Proietti è e rimarrà un'artista a 360 gradi. Mi ha regalato una seconda vita, permettendomi di diventare attore". Anche Enrico Brignano non ha potuto non ricordare il grande artista romano dichiarando: "Al mio maestro, grazie dal profondo del cuore". Tirabassi, invece, ha ammesso di essere sconvolto dalla notizia della morte di Gigi Proietti.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!