Gigi Proietti è scomparso all'alba del 2 novembre, il giorno in cui avrebbe compiuto 80 anni. L'attore era stato ricoverato in gravi condizioni in terapia intensiva per dei problemi cardiaci. Dopo una lunga carriera, durata oltre mezzo secolo, era uno degli attori più amati in Italia.

Gigi Proietti soffriva di problemi cardiaci e nella notte le sue condizioni si sono aggravate

L'attore, regista e drammaturgo romano Gigi Proietti non ce l'ha fatta. Si è spento all'alba del suo compleanno, nella clinica romana in cui era ricoverato a causa di uno scompenso cardiaco. È stata una notte lunga e piena di apprensione per i familiari ed i fan, dopo la notizia di ieri sera che informava delle sue gravissime condizioni in terapia intensiva.

L'attore era ricoverato già da qualche giorno a causa di un malore, ma nelle ultime ore le sue condizioni erano precipitate. In passato aveva già avuto problemi di cuore: nel 2010 per una forte tachicardia era stato al San Pietro di Roma in terapia intensiva, ma nel giro di pochi giorni aveva ripreso la sua vita di sempre.

Gigi Proietti nei suoi spettacoli aveva ironizzato molto sul giorno della sua nascita, il 2 novembre: "Che dobbiamo fa'? La data è quella che è". E proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto festeggiare i suoi 80 anni è andato via, lasciando tutto il mondo dello spettacolo in lutto.

Una carriera tra cinema, teatro e televisione

Nei suoi numerosi lavori, Proietti è passato dalla canzone popolare a Shakespeare, conquistando il pubblico per la sua ironia e l'indiscutibile talento.

La sua prima occasione è arrivata nel 1970, quando ha sostituito Modugno nello spettacolo di Garinei e Giovannini, Alleluja Brava Gente. Da allora sono arrivati i primi successi a teatro con Caro Petrolini, I Sette Re di Roma e Cyrano. La sua carriera ha spaziato dal teatro al Cinema, alla televisione.

Nel 1996 è stato protagonista assoluto della stagione televisiva con Il Maresciallo Rocca, ma sono state tante le fiction con cui ha tenuto compagnia al pubblico. Da Italian Restaurant a un figlio a metà, per gli italiani Gigi Proietti è sempre stato come una persona di famiglia. In televisione ha fatto conoscere il suo talento anche nel varietà con Fantastico, ma il suo più grande amore è sempre stato il teatro.

Novità video - Addio a Gigi Proietti morto nel giorno del suo compleanno
Clicca per vedere

Da Maestro è stato un punto di riferimento per tanti giovani che volevano intraprendere il percorso della recitazione con la sua scuola. Da lui hanno imparato Giorgio Tirabassi, Flavio Insinna e tanti altri professionisti che oggi vivono il vuoto incolmabile della sua assenza.

L'attore è scomparso il giorno del suo compleanno

Gigi Proietti lascia Sagitta, sua moglie, dopo 57 anni di amore, e le due figlie Carlotta e Susanna. La famiglia comunicherà nelle prossime ore aggiornamenti sulle esequie.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!