Cinque curiosità su Ken il guerriero

La serie TV tratta dal manga di Buronson e Tetsuo Hara è un capolavoro dell'animazione giapponese, un'icona pop amata tutt'ora.

Annuncio

Ken il guerriero è una storica serie animata che narra le gesta di Kenshiro, ultimo erede della sacra scuola di arti marziali di Hokuto. Il nostro eroe si muove in uno scenario apocalittico in cui i malvagi hanno preso il predominio sul mondo, schiavizzando e uccidendo i poveri innocenti in lotta ogni giorno per la sopravvivenza. Kenshiro non parte in verità come una figura di giustizia e altruismo. Inizialmente lo scopo del suo viaggio è quello di salvare Julia, la sua fidanzata, rapita dall'ex amico e rivale Shin (della scuola di Nanto) che ha tradito la fiducia di Ken per amore della ragazza.

Con il tempo, tuttavia il guerriero 'dalle sette stelle' comprende che dovrà mettere la sua forza al servizio del bene e riportare l'ordine in quel mondo post-apocalittico destinato altrimenti all'oscurità. Ken il guerriero ha una storia pluritrentennale, che continua tutt'ora tra spin-off e prequel di ogni risma. Qui di seguito proponiamo alcune curiosità sul celebre manga/Anime anni '80.

1

Ken il guerriero: nel manga pilota era solo un ragazzino esperto di arti marziali

Le prime storie brevi su Ken il guerriero si basano su un giovanissimo Kenshiro esperto di arti marziali incolpato per un crimine che in realtà non ha mai commesso. Le vicende si svolgono nel Giappone degli anni '80.

Annuncio
Annuncio
2

Il suo cognome è Kasumi

Il protagonista dell'anime è conosciuto dai più come Kenshiro, ma non tutti sanno che il nostro eroe ha anche un cognome: Kasumi. A renderlo noto è il manga prequel Ken il guerriero le origini del mito. Anche se poi nel resto della serie non viene di fatto più menzionato.

Annuncio
Annuncio
Continua a leggere e guarda il video
oppure