Mike Bongiorno, 5 curiosità sul leggendario conduttore: in gioventù fu un partigiano

Mike Bongiorno, 5 curiosità sul leggendario conduttore: in gioventù fu un partigiano
Mike Bongiorno, 5 curiosità sul leggendario conduttore: in gioventù fu un partigiano

Lo storico presentatore non fu solo un conduttore di successo, ma anche un'icona della TV italiana.

Sono passati 10 anni dalla morte del celebre conduttore televisivo Mike Bongiorno, venuto a mancare l'9 settembre 2009. La sua lunga carriera mediatica è stata costellata da innumerevoli successi. Un presentatore che, con garbo e professionalità, entrava nelle case di milioni di telespettatori italiani tramite i suoi programmi, sempre avvincenti e caratterizzati da un certo spessore, come La Ruota della Fortuna o l'indimenticabile Rischiatutto.

Riguardo all'uomo immagine prima di Rai e poi di Mediaset, ci sono almeno 5 curiosità che non tutti sanno.

1

Mike Bongiorno: in gioventù si unì ai partigiani

Il nome completo di Mike era Michael Nicholas Salvatore Bongiorno. Nacque negli USA il 26 maggio 1924. Quando era ancora molto giovane si trasferì in Italia, a Torino, dove frequentò il ginnasio. Nel corso del secondo conflitto bellico si unì ai partigiani: grazie alla sua conoscenza dell'inglese, fu impiegato come "staffetta".

2

Giornalista negli USA

Terminata la guerra, Mike tornò negli Stati Uniti, dove iniziò una carriera di giornalista radiofonico. Lavorò come inviato per la stazione radiofonica New York Wov.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto