Divorzio breve: ritorna al Senato il nuovo testo di riforma del disegno di legge sulla separazione e divorzio in modo semplificato. Si è ormai vicini all'approvazione.

Una prima riforma in ambito matrimoniale, si è avuta con la negoziazione assistita (D.L. 132/2014 convertito con modifiche in L. 162/2014), che rende possibile la separazione ed il divorzio attraverso una procedura semplificata, che consiste nella stipulazione di un accordo tra i coniugi, dinanzi ai rispettivi avvocati, da depositare poi presso l'ufficio di stato civile del proprio comune.

Come sarà il divorzio breve

Affinché il divorzio breve possa avvenire in tempi più stretti (dopo 6 mesi dalla separazione), sarà necessario l'accordo di entrambi i coniugi allo scioglimento degli effetti civili del matrimonio.

Il disegno di legge sul divorzio breve, dal titolo "Disposizioni in materia di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché di comunione tra i coniugi", si rifà in qualche modo al testo già approvato alla Camera, ma vengono apportate alcune modifiche. Dopo diversi mesi e le modifiche effettuate in Commissione giustizia, è arrivato il momento per essere discusso al Senato, per poi ottenere l'ok dalla Camera.

In base al provvedimento approvato a novembre 2014, per poter ottenere il divorzio, i coniugi avrebbero potuto presentare un ricorso congiunto, anche se non vi è una precedente separazione legale ed in assenza di figli minori di anni ventisei; pertanto, il consenso di entrambi i coniugi abbrevia di fatto, il percorso per il raggiungimento dello scioglimento del matrimonio.

L'attuale provvedimento, in esame al Senato oggi 11 marzo 2015, se dovesse essere approvato, porterà ad un iter giudiziario volto ad ottenere prima la separazione in 6 mesi, successivamente il divorzi entro 12 mesi.

Nello stesso disegno di legge è stato introdotto un nuovo articolo in base al quale lo scioglimento della comunione legale dei beni debba essere stabilita dal giudice, il quale può autorizzare altresì i coniugi a vivere in luoghi diversi dal momento della sottoscrizione del verbale di separazione.

Segui l'autore dell'articolo per ricevere i suoi aggiornamenti, cliccando in alto accanto al nome.

Segui la nostra pagina Facebook!