Quando si mette al mondo un figlio, la vita di una donna e dei neo-genitori cambia radicalmente. Ogni coppia reagisce all'arrivo di un figlio secondo il proprio stile di vita e il proprio modo di pensare e agire, e adotta metodi di educazione e crescita del tutto personali.

Negli ultimi anni però, notiamo come molti genitori ed in particolare le future #mamme finiscano per adottare stili di vita fuori dallo standard, seguire mode alquanto strane, e avere delle credenze spesso fuori luogo e senza nessuna base scientifica.

Tra le nuove mode del momento infatti sta spopolando una pratica davvero strana e molto criticata: cucinare la #placenta e mangiarla, oppure semplicemente conservarla.

Conservare la placenta

Alcune donne dopo il parto chiedono esplicitamente di non tagliare subito il cordone ombelicale (dove poter ricavare e conservare le cellule staminali) e di far fuoriuscire prima la placenta. Questo perché spesso le neo-mamme desiderano avere degli scatti particolari e professionali del proprio bambino legato ancora alla placenta, e fin qui non sembra esserci nulla di troppo esagerato. Altre donne però chiedono proprio di poter avere la placenta per portarla a casa e poterla conservare. I medici e gli ospedali generalmente non concedono questa cosa, ma essendo in aumento il numero di domande, hanno deciso di accettare questa pratica ma a pagamento. Le donne che adottano questa pratica portano a casa la placenta, la tagliano e la lasciano essiccare in modo da poterla conservare in una scatola o in un barattolo.

Ci sono mamme che addirittura hanno messo la placenta, in una busta di plastica, nascosta dietro il fiocco nascita del portone del palazzo di abitazione.

Cuocere e mangiare la placenta

Come tutti sappiamo la placenta, se non trattata, oltre al cattivo odore, va a male e si decompone.

Per evitare questo, le future mamme che desiderano avere con sé la placenta decidono dapprima cosa farne. Molte, come ho già precisato, optano semplicemente per la conservazione, ma altre si spingono oltre e decidono addirittura di cucinarla e mangiarla.

In alcuni Paesi esistono dei veri e propri libri in cui vengono elencati diversi modi di cucinare la placenta e mangiarla [VIDEO] e le donne ne sono ben felici. La placenta si trasforma quindi in una vera e propria pietanza tra i piatti da servire a tavola o come bevanda.

Critiche e rischi per la salute

Questa nuova moda ha riscontri sia positivi che negativi.

Molti pensano che sia una pratica davvero disgustosa e macabra; altri invece ritengono che la placenta abbia numerose proprietà benefiche e le donne intervistate affermano di aver riscontrato numerosi benefici dopo averla ingerita, ma ovviamente questo non ha nessuna base scientificamente provata.

Per giustificare al meglio le loro convinzioni affermano che anche nel mondo animale la placenta viene mangiata dopo il parto, ma bisognerebbe essere a conoscenza che gli animali lo fanno esclusivamente per proteggere i loro cuccioli appena nati da eventuali attacchi.

Inoltre bisognerebbe ricordare che se non viene cotta bene o addirittura mangiata cruda, la placenta può essere veicolo di virus e infezioni che andranno in seguito a danneggiare la salute della neo-mamma.