In questi giorni spesso vediamo in televisione lo spot che ha come protagonista Fiorello e che pubblicizza l'Apprendistato ed il sito lanciato per l'occasione dal Ministero del Lavoro.

Vediamo nelle linee generali cosa è e che opportunità può dare ai giovani ed alle aziende

Cosa è l'Apprendistato

L'apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo; è finalizzato a favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l'acquisizione di un mestiere e/o di una professionalità specifica direttamente all'interno di un'impresa.

Si chiama “contratto formativo” perché si caratterizza per l'alternanza di momenti lavorativi e momenti di formazione che si svolgono in impresa o all’esterno, presso strutture formative specializzate.

Il datore di lavoro assume l’obbligo di garantire una formazione professionale all’apprendista e di versargli un corrispettivo per l’attività lavorativa svolta.

L’apprendistato è un contratto a tempo indeterminato: solo al termine di un periodo formativo della durata generalmente di tre anni, le parti – l’impresa e il giovane – decidono se interrompere il rapporto o proseguirlo.

Le tre forme di Apprendistato

Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale (Da 15 a 25 anni)

  • Contratto di assunzione e conseguimento di qualifica o diploma professionale, con certificazione dell’assolvimento dell'obbligo di istruzione.
Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere (Da 18 a 29 anni)

  • Contratto di assunzione e conseguimento di qualifica professionale nell’ambiente di lavoro

Apprendistato di alta formazione e ricerca (Da 18 a 29 anni)



Contratto di assunzione e conseguimento di un titolo tra:

  • diploma di scuola superiore
  • titolo universitario e alta formazione (anche dottorato di ricerca)
  • specializzazione tecnica
  • praticantato e accesso alle professioni regolate da Ordini

I vantaggi per le imprese e per i giovani

Il contratto si applica seguendo le disposizioni di ciascuna Regione a partire dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro.

Dura da 6 mesi a 3 anni, fatta eccezione per il diploma quadriennale regionale (4 anni) e per particolari profili artigiani (5 anni).Il datore di lavoro deve garantire condizioni lavorative, tipologia di formazione e qualifica prevista per l’apprendista.

Vantaggi per l’impresa

  • sgravi contributivi
  • finanziamento della formazione con i Fondi Paritetici Interprofessionali
  • formazione di figure professionali specifiche
Tutele per il giovane lavoratore
  • piano formativo e presenza di tutor
  • garanzia durata minima della prestazione
  • coperture assicurative


    Segui la nostra pagina Facebook!
    Leggi tutto