Le tempeste che hanno colpito gli USA in questi ultimi giorni non hanno solo un effetto sulla vita dei cittadini americani, ma anche per l'economia. Secondo gli esperti, le pessime condizioni stanno frenando la crescita economica del paese nel momento in cui stava iniziando ad emergere.

I consumatori hanno speso meno sui vestiti, mobili e persino le vendite online sono diminuite, secondo gli esperti, durante questa stagione invernale.

Le vendite in questo settore rappresentano il 70 % di tutta l'attività economica del paese. E le perdite vanno oltre la semplice somma per il calo delle vendite e il danno di assicurazione dopo le tempeste. Anche se normalmente gli Stati Uniti si preparano ad affrontare il freddo e le sue conseguenze ogni inverno, le tempeste di quest'anno hanno afflitto le regioni che non sono attrezzati per resistere.

Secondo il Comitato per la Sicurezza Nazionale del Senato prepararsi al meglio per le condizioni climatiche estreme è costato 1,15 miliardi di dollari tra il 1980 e il 2010 e potrebbe costare ancora di più nei prossimi anni. Dopo le tempeste, le prime stime prevedono perdite economiche di miliardi di dollari.

Ad esempio, in seguito a quest'ultima tempesta da sud verso la costa orientale, almeno 21 persone sono state uccise e circa 1,2 milioni di famiglie e imprese sono state lasciate al buio.

Questo venerdì, più di 400.000 persone sono ancora senza luce, soprattutto negli stati della Georgia e South Carolina. Secondo un rapporto del Servizio d'Investigazione del Congresso sul clima e l'energia Clima ed Energia ha concluso che le interruzioni di corrente dovute alle tempeste costano agli USA tra i 20.000 e i 55.000 euro. La ragione principale dei blackout è che gli impianti della luce e dell'acqua in molte di queste regioni non sono adatte e pronte per affrontare condizioni metereologiche estreme.

Questo inverno, migliaia di voli sono stati cancellati durante le tempeste, pari a una spesa supplementare per gli aeroporti e le compagnie aeree di 150 milioni di dollari mentre per i passeggeri la cifra ammonta a circa 2.500 milioni. Inoltre, centinaia di aziende sono rimasti chiuse e molti dipendente non sono stati in grado di recarsi sui loro posti di lavoro e così a fine mese si vedranno ridotto lo stipendio in seguito alla riduzione delle ore lavorative.

Molti genitori sono stati invece costretti a rimanere a casa perché i loro figli non potevano andare nelle loro scuole in quanto sono state chiuse. Rimanere nelle proprie abitazioni e le basse temperature rendono la bolletta del riscaldamento più costosa. Di conseguenza sono aumentati dell'8 % i prezzi del gas naturale mentre la benzina e il gasolio sono saliti di un punto percentuale dopo quest'ultima tempesta.

Infine anche il settore della ristorazione e i grandi magazzini negli Stati Uniti sono stati colpiti nei loro guadagni giornalieri dalle pessime condizioni atmosferiche, vista l'impossibilità delle persone di recarsi fuori dalle loro case.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto