Gli arabi, si sa, sono alla conquista del Mondo e alla loro attenzione non può certo sfuggire l’Italia. E le voci che li vorrebbero interessati a Mediaset Premium sono state confermate proprio dal Manager di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, con le seguenti parole: «Stiamo dialogando». Anche se ci tiene ad aggiungere che non «non c’è nessun accordo vincolante siglato»; o almeno non ancora.

In cosa e in chi consiste la trattativa? Le voci interessate sono Mediaset appunto e l’editore del Qatar Al Jazeera, con il gruppo francese Vivendi, i quali sarebbero a un passo dall’accordo per la nuova piattaforma europea della rete digitale di Mediaset, Mediaset Premium.

Nel progetto sarebbe anche inclusa la quota nella tv a pagamento spagnola Canal Plus.

La Borsa pare stia prendendo ottimamente la trattativa: il titolo della società continua a correre in Piazza Affari, arrivato a +3% in mattinata.

Ha fatto una riflessione più allargata invece lo storico Presidente di Mediaset Felice Confalonieri, braccio destro di papà Silvio da una vita. In particolare punta il dito contro i nuovi media colossi della rete: «Esiste un tema di tassazione per cui Google, Facebook e Amazon generano ricavi e utili in Italia ma non pagano qui le tasse. Queste aziende, inoltre, fanno gli editori con i contenuti degli altri oppure offrono contenuti di editori americani. In sostanza - ha aggiunto - il mercato italiano è per loro una ricca miniera da sfruttare». C’è così anche un problema di proprietà intellettuale.

I migliori video del giorno

E così si è lasciato a un «o noi o loro». A buon intenditor, poche parole...

Insomma, la famiglia Berlusconi nuovamente accostata a trattative con magnati stranieri per cedere quote dei propri "gioielli di famiglia"; come accaduto per il Milan, anche se il Presidente Barbara Berlusconi continua a negare possibili cessioni.