L’Inps ha fornito delle precisazioni, con la circolare 34/2018, riguardo le novità sul fronte pensione introdotte dalle legge di bilancio 2018 e che riguarderanno l’intero anno in corso (indipendentemente dal post voto). Ciò che va delineandosi è una sorta di ape social allargata a più categorie [VIDEO], prime escluse dalla possibilità di andare prima in pensione. Ora potranno godere dell’anticipo pensionistico anche i lavoratori in disoccupazione dopo un contratto a tempo determinato, alle mamme, e a chi si occupa di un disabile in famiglia.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pensioni

Ma vediamo in dettaglio.

Ape Social ai disoccupati per scadenza del contratto a tempo determinato

Potranno beneficiare dell’Ape social anche coloro che sono disoccupati per il mancato rinnovo di un contratto a tempo determinato entro la data del 31 dicembre 2018, a patto che abbiano lavorato in maniera continuativa per almeno 18 mesi e che non godano da almeno tre mesi della disoccupazione data dall’Inps.

Ape rosa: pensione anticipata per le mamme o per chi assiste un disabile

Per le mamme che hanno uno o più figli, è stata istituita la cosiddetta ape rosa, che corrisponde ad un anno in meno per ogni figlio, con un massimo di due anni di anticipo per l’accesso alla pensione. Inoltre la platea di beneficiari si amplia con i caregiver, ovvero quelle persone ( parenti fino al secondo grado e in casi particolari al terzo grado) che assistano da almeno sei mesi un congiunto disabile o che usufruisce della legge 104. [VIDEO]

Ape Social per chi svolge professioni 'gravose': cosa cambia

Cambiano anche i requisiti in base alla pensione anticipata per chi svolge attività gravose. In tal senso sarà necessario che tale attività sia stata svolta almeno per 7 anni negli ultimi 10 anni lavorativi, oppure sia stata svolta per 6 anni consecutivi negli ultimi 7.

Nella liste delle attività gravose inoltre ne sono state incluse molte che in precedenza non erano state contemplate: gli agricoltori, gli operatori della zootecnica e della pesca, i dipendenti in imprese siderurgiche, i dipendenti o soci di cooperative, e comunque tutti quegli operai che operano in condizioni di alte temperature, come i lavoratori del vetro.

Come si presenta la domanda

La domanda per l’accesso ai benefici dell’Ape social dovrà essere presentata enti il termine del 31 marzo 2018 oppure del 15 luglio 2018. La pensione sarà erogata, se il soggetto possiede tutti i requisiti previsti, il mese dopo alla domanda fatta.