In Italia attualmente secondo i dati Istat tante famiglie vivono una situazione di disagio economico. [VIDEO] Riconoscendo l'aggravarsi negli ultimi anni dei dati preoccupanti relativi all'incidenza della povertà nel nostro paese il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha deciso di ampliare il numero delle famiglie aventi diritto alle agevolazioni internet e telefonia. Con un comunicato stampa del 14 giugno AGCOM annuncia il provvedimento firmato dai Commissari Antonio Nicita e Francesco Posteraro; il comunicato riporta alcune importanti novità che permetteranno a più utenti di usufruire di questi benefici.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Tasse

Nessun vincolo sul nucleo familiare per accedere al bonus, solo requisito ISEE

Saranno 2,6 milioni di famiglie a poter usufruire del bonus; infatti, relativamente ai dati Istat sulla povertà, AGCOM ha comunicato l'estensione delle agevolazioni per favorire una più ampia inclusione sociale, per la quale l'accesso a internet risulta ormai fondamentale e l'utilizzo del telefono assolutamente indispensabile.

Sono stati così cancellati i precedenti vincoli sul nucleo familiare [VIDEO] che condizionavano l'accesso al bonus come la presenza di "anziani sopra i 75 anni, di percettori di pensioni sociali o di invalidità, o di capifamiglia disoccupati" come scritto sul comunicato del 14 giugno. Con l'abbattimento dei vincoli l'Authority ha voluto semplificare le procedure per incoraggiare le famiglie economicamente disagiate, con reddito ISEE inferiore a 8.112,23 euro, a inoltrare domanda per il bonus sociale.

Bonus internet e telefono, quali sono i vantaggi del nuovo comunicato?

La nuova agevolazione [VIDEO]mantiene il preesistente sconto del 50% sul canone mensile per accedere alla rete telefonica (il prezzo standard si riduce da 19 a 9,50 euro al mese) e introduce la novità che consiste in 30 minuti di chiamate gratuite verso tutti i numeri nazionali fissi e mobili.

In un mondo ini cui internet è diventato il mezzo principale per connettersi con la società che ci circonda e tenendo conto che la quasi totalità degli operatori ormai propone prevalentemente offerte di pacchetti voce con internet incluso, il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha introdotto la possibilità di avere offerte flat, ossia la possibilità di avere un servizio dati agevolato disgiunto dal servizio voce. A tal proposito AGCOM, per soddisfare le richieste delle associazioni consumatori, ha invitato tim S.p.A. (in qualità di operatore incaricato del servizio universale) a mettere a disposizione degli utenti in povertà relativa la possibilità di agevolazioni internet scorporate dal servizio voce.