L’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (Arera), visto il perdurare delle conseguenze dell’emergenza sanitaria Covid-19 anche da un punto di vista economico, ha deciso di mettere in campo una serie di iniziative a sostegno delle famiglie. Un importante provvedimento mirato soprattutto alle famiglie più numerose e che versano in uno stato di difficoltà, infatti, è stato quello della proroga per il rinnovo dello sconto in bolletta.

Bonus sociale, prorogato fino al 31 luglio il rinnovo dello sconto in bolletta

L’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente ha predisposto che, la scadenza entro cui presentare la domanda per il bonus sociale, venga prorogata fino al 31 maggio.

Infatti, in precedenza la scadenza entro cui presentare la domanda era stata fissata al 30 aprile 2020. Inoltre, è stata anche prorogata la tempistica per il rinnovo dello sconto sulle bollette di gas, luce ed acqua fino al 31 luglio 2020. La possibilità per le famiglie numerose e/o in difficoltà economiche di poter rinnovare il bonus sociale oltre la scadenza precedentemente posta è stata confermata dal presidente dell’Arera, Stefano Besseghini.

Il rinnovo del bonus ha una validità di dodici mesi. Ma, l’Autorità di Regolazione ha comunicato che i termini per il rinnovo potrebbero cambiare ulteriormente se ci saranno nuove disposizione nei prossimi decreti del governo.

Sospensione fino al 17 maggio dei distacchi di acqua, luce e gas per i cittadini morosi

L’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (presieduta da Stefano Besseghini) ha prorogato anche la sospensione dei distacchi delle utenze di luce, acqua e gas per gli utenti morosi. Il nuovo termine fissato, infatti, è quello del 17 maggio.

Precedentemente l’Autorità di Regolazione aveva fissato come data di ripresa dei distacchi delle utenze dei cittadini morosi il 4 maggio. La proroga predisposta dall’Arera è in linea, infatti, con quanto disposto dalle nuove misure approntate dal governo Conte per la cosiddetta fase 2. La proroga dei distacchi per utenti morosi riguarderà i clienti domestici della luce e del gas con consumi non superiori ai 200.000 Smc/anno. Mentre per quanto riguarda le forniture di acqua, il provvedimento sarà valido per tutte le tipologie di utenze domestiche.

Al termine di questa nuova proroga i fornitori di gas, luce e acqua potranno riattivare le pratiche di messa in mora. In ogni caso, la prima comunicazione di messa in mora o di sollecito dovrà (come previsto anche in precedenza) contemplare la possibilità di rateizzare l’importo della bolletta (senza il pagamento degli interessi). Infine, per quanto riguarda le bollette dell’acqua per uso non domestico i gestori possono prevedere la rateizzazione del pagamento delle fatture non ancora scadute alla data del 4 maggio e di quelle emesse nel periodo compreso tra il 4 e il 31 maggio.

L’Arera propone misure per aiutare anche le imprese

Come specificato in più occasioni dal presidente dell’Autorità di Regolazione, Stefano Besseghini, in questo periodo sta continuando l’attività di monitoraggio e lo studio per l’erogazione di aiuti rivolti agli utenti non domestici (le imprese). Infatti, l’Arera ha segnalato al governo che le misure di riduzione o azzeramento delle quote fisse per le componenti trasporto e gestione del contatore e degli oneri generali avrebbero una ricaduta positiva per la riduzione degli importi in bolletta.

Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!