La Fincantieri si è aggiudicata una importante commessa negli Stati Uniti: infatti ha vinto una gara che gli permetterà di costruire delle nuove fregate lanciamissili per la marina militare statunitense. La sede della Marinette Marine Corporation della Fincantieri Marine Group, che ha la sua sede nello stato del Winscosin, ha firmato il contratto per un valore di 795,1 milioni di dollari per la progettazione e la costruzione della prima nave, ma inserendo anche una importate opzione per poter realizzare le altre nove navi che completano il programma di rinnovo della flotta americana chiamato FFG(X), denominato anche "fast fregate" (fregate veloci).

Ne hanno dato notizia due riviste specializzate, la Defencenews.com e Analisidifesa.it.

La Fincantieri ha vinto la gara battendo importanti gruppi industriali

Fincantieri ha vinto contro colossi industriali ben quotati come Huntington Ingalls Industries, General Dynamics Bath Iron Works e Austal Usa. Per fare questo, il gruppo industriale guidato da Giuseppe Bono si è avvalso della consulenza di due grandi studi americani, la Gibbs&Cox per il design navale e la Trident Marine System per la parte ingegneristica. Cosi facendo, ha realizzato un percorso di progettazione adattato dal disegno delle Fregate europee multi-missione agli standard operativi della US Navy. La gara è stata bandita nel 2017 ma è entrata nella fase più calda solamente nel 2019 quando sono stati proposti tutti i progetti in competizione allo stato maggiore della marina statunitense, la quale ha emanato il bando e le aziende in competizione hanno inviato i loro progetti entro il mese d'agosto del 2019 e i costi di previsione della realizzazione delle imbarcazioni il mese successivo.

La tabella di marcia per la realizzazione della prima unità navale

Secondo il crono programma stabilito, la prima unità navale dovrebbe essere consegnata entro la metà del 2026, mentre il secondo naviglio dovrebbe essere costruita dopo cinque anni e mezzo dal secondo contratto previsto dopo un anno dalla data di consegna della prima nave.

Le fregate saranno costruite nel cantiere del Wisconsin.

Il commento del Ministro della difesa Lorenzo Guerini

Il Ministro della Difesa italiano Lorenzo Guerini, una volta appresa la notizia, si è detto soddisfatto per questo importante risultato raggiunto da un gruppo industriale che al mondo ha pochi rivali in fatto di cantieristica navale.

Il Ministro ha inoltre affermato che questo contratto rappresenta una importante iniezione di fiducia, in particolar modo dopo l'emergenza sanitaria che ha colpito duramente l'economia nazionale, per cui è un segnale fondamentale da comunicare al mondo da parte di una delle eccellenze produttive presente in Italia da oltre 150 anni.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!