Bonus biciclette ancora in attesa. Il portale da cui fare domanda di rimborso per i mezzi acquistati non sarebbe, con ogni probabilità, operativo prima della fine del mese di agosto. L'incentivo per favorire la mobilità alternativa all'uso dell'auto privata e dei mezzi pubblici che può arrivare ad un massimo di 500 euro sta avendo un iter particolarmente complesso. Il 6 agosto potrebbe essere la giornata del via libera finale alla misura.

Bonus per acquisti di biciclette effettuati dal 4 maggio in avanti

Il bonus dovrebbe essere introdotto per l'acquisto di biciclette tradizionali, biciclette a pedalata assistita, monopattini elettrici nel periodo dal 4 maggio al 31 dicembre.

Per chi ha già fatto l'acquisto sarà previsto il rimborso mentre per chi deve ancora comprare ci sarà lo sconto direttamente al momento di fare l'acquisto. Il ritardo è legato a una doppia problematica: la complessità della procedura e qualche divergenza di vedute tra il ministero dell'Ambiente e il Ministero di Trasporti e Infrastrutture. Il braccio di ferro è stato legato alla necessità o meno di avere diritto al rimborso in presenza o meno dello scontrino parlante. Alla fine, per il Sole 24 Ore, avrebbe vinto la linea del ministro dell'Ambiente Sergio Costa volta a porre come strumento basilare per il rimborso lo scontrino parlante che contiene il codice fiscale dell'acquirente e specifica la natura del bene acquistato.

Il decreto è rimasto a lungo fermo al ministero dei Trasporti, poi è arrivato il via libera il 16 luglio. Il 24 luglio è arrivato anche il via libera del ministero dell'Economia.

Bonus biciclette, ora si attende il via libera definitivo della Conferenza Stato Regioni

Ma non è tutto perché per arrivare alla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale serve anche il via libera della Conferenza Stato Regioni la cui prossima riunione è in programma il 6 agosto.

Se la riunione darà il via libera al decreto, presumibilmente il 7 agosto potrebbe essere pubblicato in Gazzetta Uffficiale. Qui ci sarebbero altri 60 giorni di tempo per mettere on line il portale del Ministero dell'Ambiente ma l'obiettivo del ministero guidato da Sergio Costa sarebbe quello di essere operativi da fine agosto.

Il portale su cui i cittadini potranno fare domanda di rimborso sarebbe già pronto.

Dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sarebbero necessarie altre due settimane di attesa per consentire di sperimentare il sito e dare il tempo ai rivenditori di biciclette di registrarsi. Operatività quindi a fine agosto. Il timore e il fatto che in sede ministeriale si vuole evitare è che il sistema vada in tilt il primo giorno di attività, vista la prevedibile ingente quantità di domande che verranno presentate per accedere al bonus. Incentivo che, va ricordato, è accessibile per gli abitanti in comuni con più di 50.000 abitanti e per i residenti nelle città metropolitane. Il ministro Costa rassicura tutti e sottolinea il fatto che i fondi ci sono.

Dai 120 milioni stanziati inizialmente si è arrivati a finanziare la misura con 210 milioni di euro.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!