I "Bonus rottamazione tv" e "Bonus tv decoder" sono i due incentivi fiscali attivati dal governo per agevolare l'acquisto di nuovi apparecchi idonei a ricevere il digitale terrestre di nuova generazione, il Dvb-T2, il cui segnale verrà gradualmente implementato a partire da metà ottobre, in sostituzione di quello attuale ormai obsoleto.

Come richiedere il Bonus rottamazione tv 2021

Il passaggio dal vecchio al nuovo digitale terrestre sarà un processo che durerà diversi mesi e si concluderà circa a metà 2022, ma i bonus, per sostituire il televisore o il decoder che consente la ricezione del segnale, sono già disponibili.

Il bonus tv decoder è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2018 e sarà accessibile fino al 31 dicembre 2022, mentre il bonus rottamazione tv è disponibile dal 23 agosto 2021, in quanto è stato introdotto con l'ultima Legge di Bilancio, ma potrà essere richiesto fino al termine del prossimo anno. Si tratta di due diversi incentivi che possono essere cumulati tra loro.

Per accedere al Bonus rottamazione tv non serve presentare la dichiarazione Isee, in quanto è indipendente dal reddito familiare. È tuttavia necessario che venga utilizzato per comprare un apparecchio di nuova generazione, ovvero in grado di ricevere il nuovo digitale terrestre Dvb-T2, in sostituzione di un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Bonus tv e sconto rottamazione

Il vecchio televisore può essere consegnato al rivenditore oppure portato in una isola ecologica autorizzata, compilando in questo caso l'apposito modulo che certifica lo smaltimento dell'apparecchio da parte del cittadino. Per richiedere il bonus non è necessario compilare altri moduli, in quanto vari espletamenti burocratici sono a carico del venditore.

Il bonus rottamazione tv, che può essere richiesto solo una volta per nucleo familiare, viene concesso a tutti i cittadini che pagano il canone tv. Questo requisito non viene richiesto ai cittadini con almeno 75 anni, che pagano il canone tv in modalità agevolata. Viene erogato direttamente all'acquisto sotto forma di sconto del 20% sul prezzo dell'apparecchio per un importo massimo di 100 euro.

Bonus tv per comprare un nuovo televisore o decoder per digitale terrestre, come richiederlo

Il bonus tv decoder è attivo dal 2019 ed è stato modificato in alcune parti con la Legge di Bilancio 2021. Può essere richiesto dai cittadini facenti parte di un nucleo familiare con reddito Isee non oltre i 20mila euro.

Il requisito reddituale non è richiesto nel caso di cittadini con età di almeno 75 anni che pagano il canone tv in modalità agevolata.

Il bonus tv decoder serve per l'acquisto di un televisore di nuova generazione o di un decoder per il digitale terrestre di seconda generazione.

Come il bonus rottamazione tv, è erogato sotto forma di sconto praticato direttamente dal venditore: l'importo è fisso è pari a 30 euro o pari al prezzo se inferiore a tale cifra.

Per questo bonus tv occorre compilare l'apposito modulo scaricabile dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico, in quanto si deve certificare il proprio reddito.