Grande rinascita per la cosmetica nell'economia italiana a fine 2021, con ricavi a 11,5 miliardi di euro, con un +10,2% in più in rapporto al 2020/2021. Sono i dati che emergono dal report Cosmesi, Italia, Europa, Milano. Edizione dell'ottobre 2021 reso pubblico da Sole 24 ore Ricerche e Studi. La cosmetica diventa sempre più incentivante nel Made in Italy, come è stato dimostrato dal Cosmoprof 2022 di Bologna, uno degli eventi internazionali più rilevanti del settore, concluso il 2 maggio 2022. A tal riguardo, Enrico Zannini, direttore generale di Bologna Fiere Cosmoprof ha rilasciato un'intervista al giornalista Lorenzo Palma sull'industria del beauty negli ultimi anni.

Le parole di Zannini sull'industria del beauty in Italia

"In Italia abbiamo molti distretti produttivi chiave per l’industria cosmetica mondiale" ha esordito così Enrico Zannini, direttore generale di Bologna Fiere Cosmoprof. "In Lombardia, ad esempio, nasce oltre il 60% di prodotti make-up venduto in tutto il mondo" ha poi continuato Zannini facendo riferimento agli ultimi dati sulla vendita di prodotti cosmetici in Italia. Zannini ha infine chiosato citando la particolare crescita riguardo al settore dell'haircare italiano, come le principali informazioni sui competitor dell'industria della colorazione ai saloni per le acconciature.

Le previsioni in Italia e nel mondo riguardo al mercato cosmetico

Stando ai dati emersi dal Centro degli Studi de Il Sole 24 Ore resi noti su Dati Statista, in Italia l'incremento dei ricavi potrebbe giungere al 17% tra il 2019 e il 2025. Evoluzione favorevole, ma più misurata per ciò che riguarda la cura della pelle (+5%) e i profumi (+3%).

Nei prossimi anni i veri protagonisti saranno i cosmetici con ingredienti biologici, con un aumento del +44%. Anche nel resto del mondo si verificherà una diffusione importante dei prodotti di make up completamente naturali (quasi +60% nel 2025).

Come si è modificata la geografia cosmetica

Negli ultimi 5 anni la geografia cosmerica ha avuto notevoli variazioni.

Secondo, infatti, il report Cosmesi Italia Europa, Milano il baricentro si è spostato verso le nazioni orientali. Nell'Asia Pacifica il mercato della cosmetica è incrementato dal 20,4% al 30%, mentre in Europa è passato dal 41% al 33,1%. Il primo mercato mondiale del settore del beauty è ancora l'America con il 42,9%, succeduta dall'Asia con il 33,1% e dall'Europa con il 18,4%. Al vertice della classifica dei migliori 10 risultano gli Stati Uniti con il 29,4% (anche se in leggera diminuzione rispetto al 2016), la Cina passata dall’8,5 al 12,3% negli ultimi due anni, il Giappone e l'India.