I conti deposito vincolati e liberi tornano ad offrire tassi di rendimento allettanti per gli investimenti di liquidità. E' questo il risultato dell'analisi sui tassi di rendimenti offerti dalle banche. Il conto Deposito Dolomiti Flex offre ai nuovi clienti il tasso del 2,8% lordo, 2,24% netto, per i primi due anni, dopo l'1,95% lordo, ovvero l'1,56% netto.

Bene anche il #conto corrente BccforWeb che offre il 2% lordo, 1,6% netto, con bollo a carico della banca. Il tasso sale al 2,2% lordo annuo per somme investite tra i 25 mila e i 50 mila euro. Anche ContosuIbl offre il 2% lordo con tasso garantito fino al 30 giugno prossimo per i nuovi clienti che apriranno un conto entro il 30 aprile e bollo a carico della banca.

L'investimento minimo è di 5 mila euro con saldo che può scendere fino a mille euro. Stesso tasso anche per il SiConto! Corrente di Banca Sistema sul quale, però, si paga il bollo trimestrale di 8,55 euro per giacenze superiori a 5 mila euro.

Interessanti le proposte di Contoforte di Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia: per un deposito libero offre l'1,50% lordo, mentre per i depositi vincolati a 90, 180, 365, 540 e 730 giorni offre, rispettivamente, l'1,90%, il 2%, il 2,50%, il 2,70% ed il 3%.

Con Conto Santander il rendimento si ferma all'1,50% lordo (1,20% netto), mentre con Rendimax Libero di Banca Ifis si ottiene l'1% lordo (0,80% netto) ma senza spese di apertura e bollo a carico della banca per tutto il 2014.

Infine, Conto Arancio assicura l'1,20% lordo (0,96% netto), mentre con #conto deposito di Che Banca! il tasso garantito per tutto marzo è dello 0,75% lordo (0,6% netto) con bollo a carico del cliente.

I migliori video del giorno

#conto deposito vincolato