Settemila posti nell'Esercito Italiano, è il contingente che dovrà essere assunto nel corso dell'anno 2015. Un corposo numero di posti di lavoro che interesserà a tanti giovani a cui il bando del Ministero della Difesa, Direzione generale per il personale militare, è rivolto. Si tratta di volontari in ferma prefissata, VFP1, ben settemila che potranno indossare la divisa mimetica per almeno un anno.

Sono previsti quattro blocchi per le assunzioni, il primo con l'arruolamento nel mese di Marzo del 2015 di 2100 unità e le domande dovranno essere presentate dal 9 Ottobre al 7 Novembre del 2014 dai giovani nati tra il 7 Novembre 1989 allo stesso giorno del 1996. Il secondo blocco, con 1700 posti, prenderà avvio nel mese di Giugno del 2015, gli interessati dovranno presentare le domande tra il 9 Dicembre 2014 e il 7 Gennaio 2015, per i giovani nati tra il 7 Gennaio 1990 e lo stesso giorno del 1997.

1700 posti anche per il terzo blocco con arruolamento nel mese di Settembre del 2015, con domande dal presentare dal 10 Marzo al 8 Aprile 2015 per i giovani nati dal 8 Aprile 1990 allo stesso giorno del 1997. Quarto e ultimo blocco, con 1500 unità, domande da presentare tra 7 Luglio e il 5 Agosto 2015, per i giovani nati tra il 5 Agosto del 1990 e lo stesso giorno del 1997.

Il concorso è aperto a ragazzi e ragazze in possesso di alcuni requisiti di vario tipo tra cui il diploma di scuola media inferiore o secondaria di primo grado, per quanto riguarda i titoli culturali, una statura di almeno un metro e 65 centimetri per gli uomini, un metro e 61 centimetri per le donne, per quanto riguarda i requisiti fisici.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

E' possibile inoltrare le domande attraverso il portale on-line del Ministero della Difesa che ha una apposita sezione dedicata ai concorsi. Attraverso la stessa area concorsi del sito coloro che inoltreranno le domande potranno tenersi informati in merito a comunicazioni riguardanti il concorso.

Ad esaminare le domande presentate saranno delle apposite commissioni, i cui componenti saranno nominati dal ministero tra gli alti Ufficiali dell'Esercito Italiano.

Per ogni blocco verranno realizzate delle graduatorie di merito con un numero massimo di ventimila candidati. A concorrere nel punteggio delel graduatorie saranno i giudizi ottenuti nel corso della carriera scolastica e ai voti finali riportati verranno assegnati del punteggi che andranno a sommarsi con i punteggi acquisti grazie al possesso di alcuni attestati come ad esempio quello di maestro di sci o guida alpina, o al possesso di porto d'armi e patenti di guida.

Successivamente avverranno gli accertamenti per l'idoneità psicofisica e attitudinale. Coloro che al termine delle prove risulteranno idonei e utilmente collocati in graduatoria verranno ammessi alla ferma prefissata di un anno nell'Esercito Italiano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto