Torna l'approfondimento sulla riforma Pensioni. Le ultime notizie di oggi venerdì 7 novembre ci portano alla partecipazione del ministro Elena Boschi alla trasmissione Mattino Cinque in onda questa mattina su Canale 5. Il ministro delle Riforme, tra gli argomenti trattati, ha affrontato anche il tema delle pensioni, lasciando una speranza a tutti coloro che oggi percepiscono la pensione minima. Scopriamo dunque che cosa ha detto Maria Elena Boschi a Mattino Cinque e quali sono le novità principali della giornata odierna. 

Riforma pensioni 2016: tutti fermi, parla Elena Boschi

Le notizie sulla riforma pensioni al 7 novembre registrano le brevi dichiarazioni riportate dal Ministro delle Riforme Costituzionali e per i Rapporti con il Parlamento durante l'intervista rilasciata alla trasmissione Mattino Cinque nella mattinata di oggi.

Pubblicità
Pubblicità

Elena Boschi inizialmente si è detta dispiaciuta poiché il Governo non ha preso ancora delle misure in favore dei pensionati, misure che però la Boschi ha rassicurato che ci saranno nel medio-lungo termine.

Il Ministro questa mattina ha infatti preannunciato le prime linee guida della riforma pensioni del Governo Renzi che dovrebbe vedere - il condizionale in questi casi è d'obbligo - la luce non il prossimo anno, nel 2015 cioè, ma tra 14 mesi, quindi nel 2016.

In relazione alla nuova riforma previdenziale Elena Boschi ha affermato che il Governo vorrebbe, sempre a partire dal 2016, agire sulle pensioni minime, una notizia che dunque dovrebbe rendere felici tutti i pensionati interessati. 

Riforma pensioni, le altre novità delle ultime ore

Tornando al dibattito della riforma pensioni Fornero, vale la pena ricordare come la Lega abbia ottenuto di recente un successo molto importante, ovvero il sì della Cassazione alle 500 mila firme raccolte per il referendum, firme che adesso dovranno passare al vaglio della Corte Costituzionale, firme che potrebbero rappresentare realmente la svolta per gli esodati della scuola, ovvero i Quota 96, tra i più danneggiati dalla legge Fornero. 

In attesa di ulteriori novità sulla riforma pensioni 2014-2015, segnaliamo infine la vittoria di 42 Quota 96 a cui il tribunale di Salerno ha concesso il diritto alla pensione, una vittoria che gli altri esodati sperano non sia di Pirro, una vittoria che porta in Italia un clima nuovo, una vittoria che ha il sapore della rivincita, una vittoria che potrebbe essere la prima di tante fino ad arrivare alla partita decisiva, quella che si giocherà in primavera, qualora arrivasse l'ok al referendum da parte della Corte. 

Se volete conoscere le ultime sulla riforma pensioni vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.

Pubblicità

 

Leggi tutto