Sappiamo bene, purtroppo, come, in Italia, le truffe vergognose nel mondo del lavoro siano all'ordine del giorno e come siano sempre di più gli 'sciacalli' che si approfittano dei giovani, alla disperata ricerca di un impiego.

Vorremmo portare all'attenzione, a questo proposito, le truffe che, in questi giorni, hanno riguardato il progetto Garanzia Giovani nonchè Trenitalia.

Per quanto riguarda il programma europeo riservato agli Under 30, il ministero del Lavoro ha già lanciato l'allarme in merito ad un misterioso messaggio che arriva tramite posta elettronica e proveniente dall'account assunzioni@fondosocialeeuropeo.com.

Pubblicità

Garanzia Giovani, ecco la truffa via mail: attenzione alle richieste di colloquio

La mail è firmata dalla Dottoressa Giulia Consorte, che si presenta come Responsabile Lavoro

Italia del Ministero del Lavoro. Naturalmente, la mail annuncia alla 'vittima' che il

suo nominativo è stato scelto da uno specifico database e per questo motivo è richiesta la sua presenza per un colloquio. 

Il giovane, quindi, potrà aspirare ad essere uno dei 1120 fortunati che verranno assunti in tutta Italia 'grazie alle nuove disposizioni del Jobs act'.

Il candidato dovrà cliccare su un link dove verrà invitato alla compilazione di un modulo e successivamente al pagamento di pochi euro per prenotare il colloquio: naturalmente nè il Ministero del Lavoro, nè il Fondo Sociale Europeo del progetto Garanzia Giovani si sognerebbe di avvalersi di tali sistemi al quanto insoliti. Tra l'altro i colloqui sono naturalmente gratuiti e, a questo proposito, si invita tutti coloro che abbiano ricevuto la 'mail truffa' a segnalarla all'indirizzo email relazioniesterneministro@lavoro.gov.it.

Pubblicità

Truffa Ferrovie dello Stato Trenitalia: ecco il sistema

Truffa simile quella delle Ferrovie dello Stato. Sempre attraverso una mail si annunciano 800 assunzioni e che i candidati saranno scelti tra i database di Subito, Infojobs, Monster e Bacheca. Naturalmente il nome del destinatario è stato scelto per un colloquio e anche qui ci sarà da cliccare su un link per prenotare la data dello stesso. La mail è firmata dal Dottor Mario Troise, Responsabile

Lavoro Italia del Ministero del Lavoro, Piazza Montecitorio 0086 Roma. 

La pagina che si aprirà recherà addirittura il logo del Ministero del Lavoro e delle Politiche

Sociali e del Fondo Sociale Europeo.

Per la conferma del colloquio, bisognerà versare tasse e spese ammontanti a 6,83 euro, entro due giorni dal ricevimento della email, tramite carta di credito o carta prepagata di 10 euro acquistabile presso il tabaccaio. Attenzione, quindi, a queste mail-truffa ignobili.