I sindacati premono per la scelta delle province in ordine di preferenza, nonostante fino all'apertura delle procedure avessero aizzato i docenti a non fare domanda, con la richiesta di boicottare il ddl Scuola. Dove sono ora? Davanti al pc a inventare frasi per convincere gli insegnanti ad accettare il contrario di ciò che fino ad oggi hanno propagandato? Alcuni docenti hanno ricevuto una mail che sottolinea quanto sia importante inoltrare istanza per non perdere il ruolo, con lo 'spauracchio' della cancellazione dalle GM se non si accetta la proposta di incarico e di 'terrorismo' nella soppressione delle stesse GaE. E allora che cosa esattamente si stava promuovendo contro il decreto Buona scuola? Solo un pò di teatro, e infatti pare che le domande inoltrate siano state più di 1.000 nella giornata di ieri. Pare proprio che la 'domanda di deportazione al ruolo' alla fine sia stata accettata dai docenti, o no? Nel dettaglio le Faq del Ministero in materia di rifiuto del ruolo nel caso di mancata ricezione di proposte nelle due fasi provinciali, per situazione da GM e GaE.

Faq Miur: GM concorso 2012, rifiuto incarico

In base alle Faq Miur, il docente inserito nella GM del concorso 2012 che non sceglie le province da cui ricevere proposte di incarico non presentando domanda per la fase nazionale si imbatte in due situazioni: se si riceve proposta di ruolo nella fase 0 e/o A e si accetta non si avrà nessun problema se non si presenta domanda; nel caso invece no si riceva proposta in queste due fasi e non si sono scelte le province, il docente non può più ricevere proposte per il ruolo. L'anno scolastico 2015/2016 è infatti l'ultimo anno di permanenza delle graduatorie di merito del concorso a cattedra 2012 e non potranno essere espletate altre assunzioni a tempo determinato a seguito del piano straordinario 2015. Al termine dell'anno infatti il Miur ha stabilito la pubblicazione di un nuovo concorso per il reclutamento di 60.000 insegnanti, e i posti stabiliti non potranno essere occupati dagli iscritti nelle GM in oggetto. In questo caso dunque i docenti non hanno altra scelta? Fare le valige e arrendersi di fronte a un imminente trasferimento?

Faq Miur: GaE, rifiuto e permanenza

Nonostante le mail dei sindacati che premono per la presentazione dell'istanza, il 'terrorismo' avanzato verso i docenti precari iscritti in GaE non ha lo stesso effetto se si leggono le Faq del Ministero. Se si è inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento, non si viene assunti nella fase 0 o nella fase A provinciale e non si presenta domanda in quanto non si vuole rischiare di ricevere proposte di ruolo su province nelle quali si avrebbe difficoltà trasferirsi, il docente non riceverà più proposta di incarico per il ruolo non partecipando al piano di assunzioni, ma resterà iscritto in GaE 'fino alla loro sopressione'. E proprio su questo termine si 'è giocato', in quanto ci si attendeva che il Ministero ribadisse la permanenza delle graduatorie fino al loro naturale svuotamento. Al momento però tutto è ancora invia di definizione, in considerazione che la compilazione delle domande è risultata in numero superiore rispetto alle attese, nonostante le petizioni, le battaglie, gli scioperi e gli insulti agli stessi colleghi che 'per non perdere ruolo' avevano fin da subito dichiarato di accettare le condizioni del Miur pur di lavorare. E voi cosa ne pensate dell'assalto alla compilazione, nonostante la bufera sollevata prima dell'apertura delle procedure? Commentate e fateci sapere la vostra cliccando su 'segui' e/o votando la news cliccando sulle stelle gialle in alto a destra.


Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto