Nella mattinata di mercoledì, Tito Boeri ha presentato una serie di proposte alla Camera, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella, che saranno destinate a modificare una parte delle norme pensionistiche. All'indomani dell'incontro avvenuto in Parlamento, le reazioni da parte di politici e sindacati appaiono piuttosto contrastanti. Solo per fare un esempio, il ministro del welfare Giuliano Poletti ha da sempre mostrato una forte contrarietà alla proposta avanzata dal presidente Inps sul ricalcolo contributivo degli assegni pensionistici per tutti i lavoratori.

Pubblicità
Pubblicità

Molti politici sono contrari a quanto proposto da Tito Boeri

Le reazioni negative su quanto annunciato dal numero uno del più importante istituto di previdenza in Italia sono molteplici. Il deputato del 'Carroccio', Simonetti, ricorda che tocca al Parlamento modificare o cancellare la legge previdenziale in vigore. Critiche infuocate giungono da Luigi Marino, appartenente ad Area Popolare, il quale è contrario al contributo di solidarietà proposto da Boeri, anche perché non sono state ancora evidenziate le soglie e gli importi dell'eventuale prelievo forzoso.

Pubblicità

Anche Brunetta, uno dei massimi esponenti di Forza Italia, non accetta la redistribuzione del reddito avanzata da Boeri con la seguente dichiarazione: 'E' un principio che in varie occasioni è stato bocciato dalla Consulta. Non siamo affatto d'accordo'.

I sindacati auspicano un incontro immediato con le istituzioni politiche e previdenziali

Anche il sindacato Cgil è critico nei confronti di Boeri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Il segretario, Susanna Camusso, punta l'indice contro l'economista evidenziando che 'non è possibile creare ancora povertà con l'abbassamento degli assegni pensionistici del 30-35 percento'. Nel frattempo, il segretario della Cisl, Annamaria Furlan, si prepara ad incontrare Boeri per discutere di riforma previdenziale al fine di trovare una soluzione condivisa'. Vedremo nei prossimi giorni come si articoleranno i colloqui tra sindacati, Inps e governo Renzi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto