È appena terminato il Question Time, trasmesso da RaiParlamento su Rai3, ove si sono riunite le commissioni Parlamentari. In diretta dall’Aula della Camera le interrogazioni a risposta immediata dei deputati ai rappresentanti del Governo. In Aula tra le varie interrogazioni emergono quella di Rizzetto, Alternativa Libera, e della Ciprini, Movimento 5 Stelle. Entrambi si dicono basiti dalle risposte date dal Ministro dell’economia e Finanze Padoan.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il quale i fondi non sono più recuperabili, ma allo stesso tempo non esiste nessuno ‘scippo’ ai danni dei lavoratori. In quanto al momento non sono neanche certi i risparmi del fondo esodati del 2013/2014 perché non è ancora terminata la complessa certificazione che dovrà garantire se esistono eventuali risorse. Il Governo, precisa però Padoan, è consapevole del disagio degli esodati, infatti sono già state concesse ben 6 salvaguardie, e cercherà soluzioni imminenti.

Pubblicità

Vediamo nel dettaglio l’interrogazione dell’onorevole Rizzetto che attacca il Mef su tutti i fronti, non riuscendo purtroppo ad ottenere le risposte desiderate.

Ultime novità opzione donna ed esodati, la battaglia continua in Aula: Rizzetto vs Padoan

Rizzetto prende subito la parola in aula dicendosi non soddisfatto delle rassicurazioni fornite da Padoan e di non aver compreso che fine hanno fatto i soldi destinati alla 7° salvaguardia.

Non si può parlare di eventuali deroghe, prosegue Rizzetto, quando il comma 235 della legge 228/2012 prevede già di destinare i risparmi ad ulteriori salvaguardie. Padoan ribatte che al momento non vi sono certezze sui risparmi rimasti e che dunque si potrà procedere verso una settima salvaguardia solo al termine della procedura di valutazione conclusa. Nulla di fatto dunque per gli esodati.

Rizzetto, basito, accusa il Governo di voler destinare le risorse e dunque anche il Fondo esodati ed le rimanenze dell’opzione donna per gestire la nuova campagna elettorale in vista delle prossime Elezioni.

Chi paga l’Imu o non pagherà l’Imu, procede Rizzetto, è certamente in numero maggiore rispetto a chi dovrà andare in pensione. Quindi maggiori consensi elettorali se si elimina l’Imu. Ma che fine fanno allora, si chiede l’Onorevole, i diritti degli esodati e dell’opzione donna che per Legge, senza alcuna difficoltà, dovrebbero poter accedere alla settima salvaguardia e al rispristino della 243/2004.

Pubblicità

Le circolari emanate nel 2012 non possono, ribadisce con forza Rizzetto, sostituirsi alla Legge dello Stato. Il Ministero del Lavoro appoggia esodati e Opzione donna, come è possibile che il Mef agisca in modo contrario? Fare peggio della Fornero era davvero difficile, dice sprezzante il vicepresidente della Commissione Lavoro, il dubbio è che il Mef stia riuscendo brillantemente in questa impresa.

Pubblicità

L’esecutivo anziché trovare soluzioni per esodati, quindicenni, opzione donne e Quota 96 pensa a togliere l’Imu. Rizzetto conclude dicendo : ‘Noi Ministro Padoan in Commissione ed in Aula non molleremo, faremo il possible per tutelare donne ed esodati, per il diritto alla pensione che spetta loro per legge’.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto