"È inconcepibile l'interpretazione data dai tecnici del Mef, secondo i quali i risparmi del 2013 e 2014, circa 500 milioni di euro, sarebbero non più disponibili perché inghiottiti dal bilancio dello Stato. La legge dice il contrario e noi pretendiamo che vengano certificati i risparmi di 3,3 miliari di euro fino al 2023, conteggiati dall'Inps". Lo ha affermato il Presidente della Commissione lavoro alla Camera, tornando a commentare quanto avvenuto nella scorsa settimana, quando si attendeva il via libera all'accordo politico già raggiunto dai due rami del Parlamento e tra maggioranza e opposizione.

Pubblicità

Purtroppo la situazione è tornata a bloccarsi dopo che le lavoratrici con opzione donna e i lavoratori esodati della settima salvaguardia si attendevano una semplice ratifica formale delle proprie domande di tutela. Tanto che i pensionandi hanno scelto nella giornata di oggi di mobilitarsi per l'ennesima volta, con un presidio di protesta davanti al Mef.

Pensioni, Damiano appoggia presidio di oggi e chiede di usare le risorse in favore dei lavoratori

Stante la situazione, l'On Damiano ha espresso il proprio appoggio alla manifestazione di protesta indetta per oggi davanti al Mef, che i lavoratori hanno indetto per vedersi finalmente garantito il proprio diritto al pensionamento.

"Noi condividiamo questo obiettivo e vogliamo utilizzare le risorse risparmiate dal Fondo, che ha cumulato 11,6 miliardi di euro, per realizzare la settima salvaguardia e per correggere la circolare dell'Inps sull'opzione donna". Sulla questione il Presidente della Commissione lavoro alla Camera ha puntato il dito contro la possibilità che tali risorse siano utilizzate per scopi differenti rispetto a quelli di tutela dei lavoratori pensati originariamente. "Se qualcuno lo ha in mente, è meglio che lasci perdere" ha concluso il Parlamentare, spiegando così la sua interpretazione definitiva della vicenda ed auspicando una pronta soluzione del caso.

Pubblicità

E voi, cosa pensate delle ultime dichiarazioni che vi abbiamo riportato in merito al tema dei pensionamenti per le lavoratrici con l'opzione donna e gli esodati? Fateci conoscere qual è la vostra opinione al riguardo attraverso l'aggiunta di un nuovo commento nel sito. Mentre per ricevere tutti i prossimi aggiornamenti sulla previdenza pubblica vi ricordiamo la possibilità di utilizzare il comodo tasto "segui" che vedete in alto, vicino al titolo.