E' tutt'altro che chiusa la partita sulla riforma Pensioni. Scontro in Parlamento governo e opposizioni, ma anche tra la maggioranza e la minoranza del Partito democratico. Mentre i sindacati si preparano alla mobilitazione e forse allo sciopero generale contro il Governo Renzi e anche il presidente dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale chiede che venga modificata la legge Monti/Fornero.

Pensioni Inps, Boeri: dalla legge di Stabilità ci aspettavamo di più

"Sulle pensioni - ha detto Tito Boeri commentando il rinvio degli interventi sulla flessibilità in uscita -ci aspettavamo di più".

Secondo il presidente dell'Inps, nella situazione attuale, sarebbe possibile inserire nuovi criteri più flessibili per l'accesso al pensionamento. "Mancano risorse per contratti nella Pubblica amministrazione e la riforma pensioni", ha sottolineato in una nota il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan. La minoranza Pd è pronta alla battaglia in Parlamento. Cesare Damiano ha definito "un vero e proprio saccheggio" dalle risorse del fondo per i lavori usuranti e dalla cassa integrazione in deroga 2016 per finanziare parte delle misure sulle pensioni inserite nella manovra: la pensione anticipata con il part-time e l'allargamento della no tax area dei pensionati, così come la proroga dell'opzione contributivo donne.

Previdenza, Damiano: no taglio ai fondi per Cig in deroga 2016

Altre proposte arrivano intanto dalle organizzazioni professionali di rappresentanza. Non solo da Cgil, Cisl, Uil e Ugl, anche da Confindustria a Confsercenti, dalla Cida alla Confprofessioni per citarne alcune, continuano ad arrivare proposte per modificare il sistema previdenziale. "Una delle leve per favorire il rilancio delle attività professionali ruota intorno ai soggetti iscritti alla Gestione separata dell'Inps.

Sarebbe opportuno valutare uno sconto contributivo in favore dei giovani che intraprendano un'attività di lavoro autonomo, per i primi tre anni dall'avvio, anche sotto forma di rateizzazione". La proposta è stata lanciata dal presidente di Confprofessioni Gaetano Stella ieri pomeriggio nel corso dell'audizione parlamentare in commissione Lavoro alla Camera dei Deputati dove continua l'esame congiunto dei disegni di legge che prevedono nuove forme flessibili di accesso al prepensionamento.

Pensioni, Confprofessioni: sconto di tre anni contributi giovani

Ddl per la pensione anticipata presentati da diversi partiti, sia di maggioranza che di opposizione che potrebbero finire in un testo unico sulla previdenza che potrebbe essere redatto dalle relatrici Maria Luisa Gnecchi (Pd) e Renata Polverini (Fi).

La proposta lanciata dal leader di Confprofessioni in commissione Lavoro pubblico e privato a Montecitorio prevede uno scontro di tre anni sui contributi previdenziali dei giovani elogiando la misura dei contributi fiscali alle imprese per le assunzioni con contratti stabili. "I recenti interventi normativi che hanno introdotto agevolazioni contributive per le assunzioni a tempo indeterminato - ha sottolineato Gaetano Stella - hanno portato a risultati rilevanti".

Segui la nostra pagina Facebook!