Tutti i docenti che hanno presentato domanda per partecipare alla fase C delle assunzioni Scuola 2015/16 oggi sono in trepidante attesa: il Miur comunicherà alle ore 16 di oggi 10 novembre agli interessati, la proposta di immissione in ruolo. Secondo i calcoli matematici, dovrebbero essere assunti tutti coloro che hanno presentato domanda, anche se resta l'incognita della provincia in cui potrebbero essere assegnati. Nonostante ciò, restano diversi dubbi sulla gestione delle operazioni, dubbi che hanno portato alcuni sindacati a diffidare il Miur per mancanza di trasparenza e altri ad annunciare ricorsi.

Cosa bisogna ricordare, dopo aver ricevuto la proposta?

Proposta assunzione Miur fase C: cosa ricordare

La fase C delle assunzioni 2015/16Miur immetterà in ruolo l'organico di potenziamento delle scuole. La proposta sarà visualizzabile sulla pagina personale del portale Istanze online, ma dovrebbe pervenire anche tramite email, all'indirizzo di posta elettronica fornito al momento della domanda. Si avranno in tutto dieci giorni di tempo per accettare o rifiutare (o ignorare, che equivale ad un rifiuto) la proposta di assunzione, sempre telematicamente tramite Istanze Online.

Il termineper manifestare la propria decisione è le ore 15:59 del 20 novembre. I docenti che prestano supplenza fino al 30 giugno, potranno rinviare la presa di servizio fino al termine della supplenza. Ricordiamo che per l'anno 2016/17 è previsto un piano di mobilitàstraordinaria a cui parteciperanno anche i docenti assunti in questa fase. È possibile, dunque, che la provincia definitiva sarà diversa da quella assegnata loro quest'anno, che è considerato dal Miur un anno di transizione.

In quanto al modo in cui gli assunti saranno utilizzati nelle scuole, restano ancora diversi dubbi a causa del fatto che le immissioni non avvengono per classe di concorso ma per ambiti disciplinari.

Per restare aggiornato sulla fase C e sulla scuola in generale, clicca il tasto Segui che trovi in alto vicino al titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!