Imminenti il ponte dell’Immacolata e le vacanze di Natale; ma in generale, nel 2016, chi saprà ben spendersi le ferie, legandole ai fine settimana e alle festività, riuscirà a stare a casa per ben 30 giorni lavorando, in alcune settimane, per tre o addirittura soli due giorni.Il discorso deve essere comunque rapportato all’ambito lavorativo nel quale si presta servizio: occorre, infatti, fareattenzione alle norme che regolano il proprio contratto, soprattutto se si lavora a Scuola o nel pubblico.

Il 2016 è l’anno dei ponti: 5giorni il 2 giugno, 4 il 1° novembre e Immacolata

Chiedere due giorni di ferie ad inizio 2016, giovedì 7 e venerdì 8 gennaio, farà passare la settimana dal 4 al 10 gennaio con appena due giorni lavorati. Scorrendo il calendario, due lunghi ponti sono previsti a marzo ed aprile: da sabato 26 a lunedì 28 marzo per le festività pasquali, da sabato 23 a lunedì 25 aprile per la ricorrenza della Liberazione d’Italia.

A giugno, invece, prendendo di ferie il 1° ed il 3 ci si potrà rilassare per ben 5 giorni consecutivi.

Anche Ferragosto, festivo, capita di lunedì, con 3 giorni da unire alle ferie estive, mentre richiedendo la giornata di ferie il 31 ottobre si sta lontani da lavoro per ben 4 giorni (da sabato 29 ottobre a martedì 1° novembre). Altri quattro giorni sono previsti per il ponte dell’Immacolata 2016 prendendo di ferie il solo 9 dicembre, mentre in occasione del Natale 2016 si starà a casa dal 24 al 26 dicembre.

Ponte dell’Immacolata e vacanze di Natale nella scuola

Diverso è il discorso per chi lavora nella scuola ed è tenuto ad osservare il calendario scolastico della regione di appartenenza. Per i docenti sono previsti 6 giorni di ferie all’anno, purché non comportino oneri per l’Amministrazione; e in più il sabato è lavorativo.Ci limitiamo, perciò, a ricordare che il prossimo ponte in calendario è quello dell’Immacolata (l’8 dicembre) che cade di martedì: scuole chiuse lunedì 7 nella maggior parte delle regioni italiane (non nella provincia di Bolzano, in Emilia Romagna, nel Lazio, in Sardegna, in Sicilia e nella Valle d’Aosta).

Le successive vacanze di Natale termineranno ovunqueil 6 gennaio dell'anno nuovo con laripresa delle lezionifissata il giorno7, ma inizieranno in date diverseda regione a regione. Infatti, nella provincia di Bolzano, in Abruzzo, in Emilia-Romagna, in Basilicata, nelle Marche, nella Valle D’Aosta e nel Veneto le lezioni termineranno il 23 dicembre giorno in cui, in tutte le altre regioni, è già previsto il primo giorno di vacanze natalizie. Fa eccezione la Sicilia dove le lezioni termineranno lunedì 21 dicembre.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!