Nulla di fatto sulla riforma Pensioni nel quadro dell'esame del disegno di legge di Stabilità 2016. Anzi, rispetto alle proposte annunciate e alle novità attesa nuovi clamorosi passi indietro sulla questione previdenziale. Inammissibile per la flessibilità in uscita, addirittura, anche la proposta del prepensionamento con la soluzione del prestito pensionistico.

Finanziaria 2016: stop a modifiche su esodati, opzione donna, no tax area

Infatti, oggi 13 novembre, sono stati bocciati o comunque ritirati tutti gli emendamenti al testo della finanziaria relativi all'opzione donne per la pensiona anticipata delle donne con il sistema di calcolo contributivo e sulla questione degli esodati, i più penalizzati dalla legge Fornero.

E' quanto si apprende durante la prima pausa lavori della commissione Bilancio di Palazzo Madama che sta esaminando gli emendamenti al ddl Stabilità 2016 varato dal consiglio dei ministri presieduto da Matteo Renzi.

Bocciata oggi dal Governo Renzi anche l'ipotesi del prestito previdenziale

Sulla proposta del prestito previdenziale il governo ha espresso parere negativo, ritenuto inammissibile in commissione Bilancio per problemi di coperture. "Il mio emendamento sul prestito pensionistico - ha detto il capogruppo Pd in commissione Bilancio al Senato Giorgio Santini - è stato giudicato inammissibile per problemi di copertura e io non ho ricorso".

L'esecutivo ha invitato i gruppi parlamentari di maggioranza a fare un passo indietro in questo momento sulla riforma pensioni, ritirando tutti gli emendamenti sulla previdenza, materia della quale ci si potrebbe però occupare durante l'esame della manovra di bilancio alla Camera. "Il governo ha confermato - ha riferito il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni -che tutto il pacchetto sulle pensioni verrà affrontato alla Camera".

Pensioni Quota 96 scuola, la fregatura continua grazie Fornero-Renzi

Novità potrebbero arrivare a Montecitorio anche sull'estensione della no tax area per i pensionati e per insegnanti e personale Ata della cosiddetta Quota 96 scuola. Bocciato un emendamento sulla no tax area proposto da Forza Italia di Silvio Berlusconi. "La loro pensione - ha dichairato il senatore di Forza Italia, Remigio Ceroni - vedrà un incremento choc di 4,79 euro al mese.

Una vergogna - ha aggiunto criticando il governo - ed un'offesa allo stesso tempo". Intanto, contro la legge di Stabilità e per la riforma pensioni il 21 novembre prossimo a Roma scende in piazza contro il Governo Renzi la Fiom Cgil di Maurizio Landini. Mentre oggi, nell'ambito della manifestazione contro la riforma della scuola tra le rivendicazioni anche quelle sul pensionamento degli insegnanti della Quota 96 scuola beffati dalla riforma Fornero.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Tra i cartelli esposti dai manifestanti si legge: "40 anni di età, la fregatura continua grazie a Fornero e Renzi"; "Quota 96, i nonni della scuola dimenticati da tutti", "Quota 96: diritti calpestati ostaggi dello Stato".

Segui la nostra pagina Facebook!