Dopo i pareri positivi del Governo Renzi sugli emendamenti al disegno di legge di Stabilità 2016, rimangono ancora da votare le proposte di modifiche alla manovra sulla riduzione dei tagli ai patronati e sul "contatore" di Opzione Donna. Mentre è stato già approvato l'emendamento che prevede di anticipare di un anno l'allargamento della platea dei beneficiari della cosiddetta no tax area pensionati.

Legge di Stabilità 2016 e riforma pensioni, post su Facebook di Cesare Damiano

L'emendamento, che anticipa al 2016 la no tax area per i pensionati con reddito annuo fino a 8.000 euro, sterilizza di fatto le ricadute negative della deflazione sugli assegni previdenziali.

In attesa della riforma Pensioni organica e strutturale che dovrebbe arrivare il prossimo anno secondo le promesse del presidente del Consiglio Matteo Renzi sono queste alcune novità sul fronte previdenziale inserite nella manovra di bilancio. A fare il punto della situazione oggi su Facebook, esprimendo soddisfazione per quanto finora fatto malgrado venga rinviato l'intervento per la flessibilità in uscita dal lavoro verso nuove formule per l'accesso alla pensione anticipata, è il presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati Cesare Damiano.

L'esponente della minoranza del Partito democratico, impegnato sul fronte delle proposte per la riforma delle pensioni, ha comunicato oggi sul popolare social network l'approvazione di altri emendamenti alla manovra relativi alle questioni sociali. Cinque le proposte di modifica riformulate che hanno già avuto il via libera.

Il presidente della commissione Lavoro della Camera illustra le novità sulle pensioni

Sono quelle che prevedono di rivalutare gli indennizzi per il danno biologico relativo al triennio che va dal 2016 al 2018; quelle che cancellano le penalità sulla pensione anticipata previste dalla legge Fornero. Uno stop alle penalizzazioni che era già previsto per il 2015 per alcune categorie di lavoratori e che adesso viene esteso a tutti i lavoratori a partire dal 2016.

Inoltre, tra gi emendamenti approvati oggi quello che prevede di includere i periodi di maternità per il conteggio dei premi di produttività nelle aziende e la possibilità di cumulare il riscatto degli anni di laurea con la maternità non obbligatoria fuori dal contratto di lavoro. Infine, via libera anche ad alcuni provvedimenti ad hoc sull'amianto. "Gli emendamenti presentati dalla commissione Lavoro e dal Pd - ha spiegato Cesare Damiano nel post pubblicato oggi sulla sua pagina Facebook - sono stati accolti in gran parte.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Questo - ha sottolineato il presidente della commissione Lavoro di Montecitorio - è molto positivo". Ma in attesa della riforma pensioni sono in arrivo altri provvedimenti sul "contatore di Opzione Donna". Questione ancora da definire, come ha spiegato lo stesso Damiano: "Proroga dell'Opzione Donna - ha detto all'Ansa - se avanzano fondi".

Segui la nostra pagina Facebook!