La piattaforma Indire accompagnerà i docenti neoassunti 2015/2016 nel loro anno di formazione, cominciando proprio dalla compilazione del Bilancio delle Competenze. La sezione della piattaforma dedicata ai nuovi assunti non è ancora accessibile, ma è stato pubblicato un avviso in cui i docenti vengono informati della disponibilità del nuovo Bilancio delle Competenze, una versione aggiornata rispetto a quella precedente. Come scaricarlo?

Bilancio delle Competenze aggiornato su Indire

Fino ad oggi i neoassunti 2015/16 avevano a loro disposizione la bozza del Bilancio delle competenze messa a disposizione dal Miur ed erano stati invitati a compilarla in attesa dell'attivazione di Indire.

Ma la bozza è stata aggiornata al 15 gennaio e integrata con nuove domande che aiuteranno il docente alla riflessione. La nuova versione è scaricabile direttamentedalla piattaforma, alla sezione “Neoassunti 2015/2016” (http://www.indire.it/progetto/neoassunti2015-16/). Può essere scaricata in tre formati diversi: formato .doc, formato .pdf, formato .rtf. Trovate i documenti scaricabili alla vostra sinistra in alto della pagina indicata, al sottotitolo” Materiali”. Basta cliccare su uno dei link, in base al formato preferito, e lo scaricherete in automatico sul vostro computer.

Non è necessaria la registrazione al sito per accedere al documento.

La nuova versione del Bilancio delle Competenze su Indire

Come spiega l'avviso Indire, il nuovo documento del Bilancio delle Competenzeè stato realizzato dal gruppo tecnico di lavoro del Miur, che lo ha aggiornato alla data del 15 gennaio, integrandolo con nuove domande-guida. Il documento va compilato dal docente neoassunto con la collaborazione del tutor.

Ricordiamo che lo scopo è effettuare un'analisi delle competenze del nuovo docente, individuando sia i punto forti che quelli deboli e da migliorare grazie al processo formativo. Si tratta a tutti gli effetti di un'autovalutazione, sebbene assistita e guidata dal tutor. Il documento non ha carattere valutativo e pone le basi per il passo successivo, ovvero il patto formativo col dirigente scolastico.

Resta aggiornato su Indire cliccando il tasto Segui.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!