Sul nodo delle domande di pensionamento con opzione donna arriva una nuova comunicazione da parte dell'Inps, con la quale l'istituto chiarisce in via ufficiale i dettagli inerentila gestione delle pratiche. Ricordiamo che quest'ultime riguardano le donne che hannomaturato i requisiti utili per accedere alla sperimentazione, ovvero 57 anni e tre mesi (un anno in più per le lavoratrici autonome), più 35 anni di versamenti. Con l'approvazione della LdS2016 e la sua successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (il riferimento è all'uscita n.

302 del 30/12/2015), si dispone che la "facoltà è estesa anche alle lavoratrici che hanno maturato i requisiti previsti dalla predetta disposizione, adeguati agli incrementi della speranza di vita [...] entro il 31 dicembre 2015". Le domande di quiescenzaerano state di fatto poste in stand by,dopo che l'Inps attraverso due circolari risalenti al 2012 interpretava in modo restrittivo i requisiti di pensionamento. L'istituto di previdenza aggiorna quindi i propri presidi territoriali sul nuovo stato di fatto.

Opzione donna: il messaggio dell'Inps alle sedi ed il commento delComitato

Stante la situazione, con ilnuovo messaggio numero 283/2016 l'Inps invita "le Sedi a procedere alla lavorazione delle domande di pensione di anzianità in cosiddetto regime sperimentale opzione donna, presentate dalle lavoratrici che hanno perfezionato i prescritti requisiti anagrafici e contributivi entro il 31/12/2015, la cui decorrenza della pensione si colloca successivamente alla predetta data".

Sulla vicenda l'istituto di previdenza anticipa il possibile arrivo di futurecircolari, qualora risultassero necessari nuovi approfondimenti operativi. A tal proposito è da evidenziareil commento di Orietta Armiliato, cofondatrice del Comitato Opzione Donna: "Dianella Maroni ed io ringraziamo il management Inps ed in particolare la Dott.ssa Daniela Simonetti per la splendida fattiva collaborazione".

Come da nostra abitudine, restiamo disponibili qualora desideriate condividere con gli altri lettori del sito le vostre idee e opinioni in merito alle vicende riportate tramite l'aggiunta di un nuovo commento. Mentre per ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento su pensioni e welfare vi suggeriamo di utilizzare la comodo funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!