Una nuova circolare (la numero 47 del 3 marzo 2016) diramata dall'Inps, chiarisce alcuni ambiti di applicazione della Asdi, una altra forma di sostegno al reddito che viene riconosciuta ai lavoratori che hanno già beneficiato della Naspi (la nuova indennità di disoccupazione prevista dal Jobs Act). La Asdi è stata introdotta per coloro che avendo già usufruito della Naspi fino al 31 dicembre 2015, non hanno ancora trovato un'altra occupazione e si trovano in una condizione di oggettivo disagio economico.

La circolare Inps di marzo ha fornito le istruzioni basilari per chiarire quali sono i requisiti per richiedere l’assegno di disoccupazione Asdi.

Nella circolare si evince che i destinatari sono coloro che hanno fruito della Naspi per l’intera durata, non hanno ancora trovato occupazione e si trovano in condizione economica di bisogno. Nella circolare si chiarisce anche che la Aspi spetta a coloro che appartengono a un nucleo familiare che include un minorenne, oppure a coloro che hanno già compiuto i 55 anni ma non hanno ancora i requisiti per richiedere la pensione di vecchiaia o quella anticipata.

Nella circolare Inps sulla Asdi vengono ulteriormente specificati i requisiti, la durata e la decorrenza dell'assegno, inoltre vengono anche fornite delucidazioni sulla misura dell’assegno, sulle eventuali incompatibilità e l’opzione tra Asdi e assegno ordinario di invalidità o pensione di invalidità.

Vengono anche dati ulteriori chiarimenti sulle cause che possono determinare la sospensione della Asdi, l'eventuale decurtazione e i casi di decadenza dal beneficio.

Come presentare domanda per la Asdi

Si ricorda, per coloro che possono beneficiare della Asdi, che la domanda deve essere presentata in forma telematica, nel momento in cui si è usufruito per intero dell'assegno Naspi, e comunque entro i 30 giorni successivi.

Sarà possibile ricorrere al patronato oppure fare richiesta attraverso il sito ufficiale dell'Inps e i servizi on line che sono contenuti in esso. Per farlo occorre avere aperto un account ed essersi dotati di Pin dispositivo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!