Il tema delle Pensioni flessibili resta al centro delle richiesteda parte delle principali sigle sindacali, intervenute in tal senso durante un nuovo dibattito organizzato da parte di Farmindustria. "Chiediamo al Governo di aprire un confronto serio" ha dettoSusanna Camusso parlando a nome della Cgil, spiegando che serve attuare al più presto un nuovo provvedimento finalizzato a correggerel'impianto della legge Fornero. Le attuali regole di pensionamento "vanno cambiate in fretta" perché si tratta di provvedimenti iniqui e "insopportabili", motivo per il quale è importante avviare una contro riforma che prevedal'introduzione della flessibilità previdenziale nel capitolo delle uscite dal lavoro.

La sindacalista ha poi chiesto un intervento diretto presso il Governo da parte del Ministro Beatrice Lorenzin (presente in aula congressuale), in favore di un'apertura al confronto sulla vicenda con le principali sigle sindacali.

Pensioni, Cgil e legge Fornero: ecco perché serve un intervento urgente sulla previdenza pubblica

Stante la situazione, secondo la leader della Cgil è fondamentale cambiare al più presto la legge Fornero per un insieme di motivi, a partire dal fatto che non tutti svolgono lo stesso tipo di attività.

Un elemento che rende iniquo l'attuale livellamento dei requisiti di uscita ed il relativo adeguamento alle aspettative di vita. Un altro elemento posto all'attenzione del pubblico riguarda poi la questione dei lavoratori precoci, visto che molti contribuenti hanno cominciato a lavorare a partire dai 14 anni di età e "non ci possiamo aspettareche restino tutti fino ai 67 anni". Inoltre, un simile scenario risultapreoccupante anche per la questione della staffetta generazionale e della disoccupazione giovanile, due elementi problematici sorti proprio con il blocco dei pensionamenti.

Cisl e Uil verso richiesta unitaria di flessibilità nelle pensioni

Sul tema della flessibilità previdenziale sono intervenute anche le altre due principali sigle sindacali. Annamaria Furlan della Cisl ha chiesto al Governo di rispettare gli impegni che i tanti Ministri hanno preso nei confronti dei sindacati mentre Carmelo Barbagallo della Uil ha invitatol'esecutivo a dare un segno propositivo sulle pensioni.

E voi, cosa pensate delle ultime dichiarazioni dei sindacati che vi abbiamo riportato nel nostro articolo? Se lo desiderate potete condividere con gli altri lettori del sito le vostre idee e opinioni tramite l'aggiunta di un nuovo commento, mentre per ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!