Settimana certamente importante, probabilmente decisiva, quella che si apre domani sulla riforma Pensioni 2016. Dopo mesi di attesa da parte di lavoratori e sindacati si aprirà martedì 24 maggio il tavolo ufficiale di confronto tra l'esecutivo e le parti sociali sulle modifiche alla legge Fornero che nel 2011 aumentò drasticamente l'età pensionabile chiudendo così ai giovani le porte del mondo del lavoro. Un confronto che con molta probabilità non si esaurirà solo in una riunione ma che dovrebbe proseguire con successivi incontri.

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni, al via il confronto sulla flessibilità tra esecutivo e parti sociali

La riunione è stata convocata dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti, ma sarà presente all'incontro con i leader delle organizzazioni sindacali anche il sottosegretario alla presidenza del consiglio Stefano Nannicini, incaricato dal premier Matteo Renzi a coordinare il lavoro di elaborazione e sintesi delle proposte sulla riforma pensioni che punta a inserire nuovi criteri di flessibilità per l'uscita dal lavoro e l'accesso a nuove soluzioni di pensione anticipata a cominciare da 62 o 63 anni.

Quello dell'età per l'accesso ai prepensionamenti è uno dei punti ancora da definire e sul quale con molta probabilità si registrerà lo scontro più acceso tra sindacati e governo così come sull'entità delle penalizzazioni sugli assegni previdenziali erogati in anticipo rispetto ai requisiti anagrafici richiesti dalla legge Fornero, ovvero 66 anni e sette mesi.

Flessibilità previdenziale e lavoro ai giovani, diverse le proposte sul tavolo

Durante l'incontro tra i rappresentati del governo e i leader di Cgil, Cisl, Uil e Ugl (Susanna Camusso, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo e Paolo Capone) - secondo quanto si apprende dalla pagina Facebook 'Giovani, Lavoro, Pensione' - una delegazione di lavoratori precoci per la quota 41, esodati, mobilitati, lavoratrici che chiedono la proroga al 2018 dell'opzione donna promuoveranno un sit-in a Piazza Colonna, davanti Palazzo Chigi, per avere in "diretta" le ultime notizie sull'andamento del confronto sulla riforma pensioni.

Pubblicità

Leggi tutto