Lo sciopero dei treni è stato confermato dagli addetti ai lavori per le giornate del 23 e 24 giugno 2016, i disagi su rotaie riguarderanno la penisola e la Sardegna. I convogli ferroviari non solo potrebbero subire dei ritardi, ma addiritturaessere cancellatia causa del grande numero di adesioni da parte dei macchinisti di Trenitalia, Trenord e Italo. Lo sciopero nazionale avrà una durata di 24 ore, esattamente dalle ore 21 di giovedì 23 giugno, fino al24 giugno.

Disagi per i pendolari e viaggiatori a livello nazionale

Dopo una serie di proteste e disagi a livello regionale, quello del 23 -24/06 sarà lo sciopero più lungo del mese di giugno organizzato daidipendenti delle ferrovie.

Tutto ciòcomporterà inevitabilmente dei disagi per i pendolari e per quei viaggiatori che avranno bisogno di utilizzare il treno per andare a lavoroo per motivi personali. Da diverso tempo, idipendenti su rotaia chiedono all'azienda delle condizioni più umane, al cospettodiorari e turni estenuanti, oltre alle problematiche che riguardano il processo diprivatizzazione della stessa ferrovia italiana, senza dimenticarele solite incertezze pensionistichescaturitecon laLegge Fornero.Al momento,le precedenti proteste dei dipendenti su rotaia non sono state recepitedagli enti e dallo stesso governo, tutto ciò ha portato ulterioridisservizi e disagi a discapito deicittadini che utilizzano i mezzi pubblici.

Ad ogni modo anche in caso di sciopero Trenitalia garantisce dei servizi minimi di trasporto, l'elenco è disponibile sul sito ufficiale di Trenitalia, scegliendo la regione d'appartenenza.

Ventiquattro ore di disservizima non in tutte le regioni

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati USB Lavoro Privato, CUB Trasporti e CAT, 24 ore di disservizi che verranno interrotti solamente dopo le 21 di venerdì 24 giugno.

Idisagi si preannunciano estesi da nord a sud e saranno preoccupanti per coloro che dovranno recarsiagli aeroporti, compreso lo scalo di Milano Malpensa e il collegamento tra il capoluogo lombardo e la città di Bellinzona. Losciopero del 23 e 24/06 sarà a livello nazionale, ma nella giornata di ieri giovedì 20 giugno, si è appreso tramite comunicato FS, che la protesta nelle regioni Calabria, Sicilia e Lazio non verrà effettuata. Per rimanere sempre aggiornati su ulteriori novità e scioperi nazionali, vi invitiamo a cliccare sul tasto 'segui'.