Il tema del Fondo Atlante 2 e del possibile acquisto di quote da parte delle casse previdenziali private continua a presentare prese di posizioni che sembrano procedere in ordine sparso. Ultima in ordine di tempo è quella arrivata dalla cassa dei chimici, che hanno espresso nella giornata di oggi le proprie riserve in merito all'intervento. "Riteniamo che l'eventuale azione di sostegno richiesta dall'Epap tramite l'Adepp per il salvataggio del Monte Paschi di Siena possa mettere fortemente a rischio i contributi degli iscritti" ha affermato Nausicaa Orlandi, facendo il punto della situazione dopo la delibera approvata lo scorso 25/7 riguardo la possibile discesa in campo delle casse professionali in Atlante 2.

Il Consiglio ha spiegato di non avere prerogative per esprimere valutazioni tecniche, ma ha espresso comunque le preoccupazioni dei chimici iscritti al proprio fondoprevidenziale.

Pensioni private e fondo Atlante:come funzionerà il meccanismo di adesione

Stante quanto appena descritto, bisogna specificare che l'apertura al fondo Atlante 2 rappresenta per ora una possibilità, che però non si trasforma automaticamente in un obbligo all'investimento. La decisione presa dall'Adepp riguarda infatti un generico endorsement allo scenario di impiegare una parte del patrimonio delle casse nell'acquisto dei crediti bancari, ma dovranno essere i singoli Consigli di amministrazione a decidere come e quando procedere.

L'investimento complessivo per tutto il comparto dovrebbe comunque restare limitato ai 500 milioni di euro. Resta il fatto che non tutti sembrano concordare sull'opportunità dell'adesione per un fondo con finalità previdenziali. Oltre ai dubbi già riportati da parte dei chimici, sul piatto vi sarebbero le diffidenze riportate dalle Casse di Giornalisti, Ingegneri ed Architetti e Veterinari.

Lo sforzo in favore del sistema Paese dovrebbe comunque garantire un ritorno non solo economico, ma anche di benevolenza nei confronti del settore. Tra le aperture attese dall'esecutivo vi sarebbe infatti una rimodulazione della tassazione su questi tipi di investimenti, oltre che la definitiva trasformazione privatistica del comparto.

Un elemento che porterà la pienaautonomia ai vertici delle Casse e che permetteràdi evitare ingerenze da Bruxelles contro eventuali "aiuti di Stato", tanto che l'Adepp ha legato il buon fine dell'operazione alle "proposte tecniche" in arrivo dal Ministero.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità che vi abbiamo riportato. Se invece preferitericevere le prossime notizie di aggiornamento sulla previdenza vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!