Di vicende assurde, in merito al concorso docenti 2016, ne abbiamo già evidenziate, purtroppo, tante, a cominciare dai vincitori che si sono ritrovati dinanzi l'amara scoperta di non poter essere assunti in quanto mancavano i posti.

L'episodio accaduto a Latina, però, è ancora più imbarazzante e, se vogliamo, umiliante, visto che un docente vincitore di concorso, addirittura, aveva firmato il suo bel contratto a tempo indeterminato salvo poi essere informato del posto che, in realtà, non c'era...

Ultime news scuola, mercoledì 14 settembre 2016: docente vincitore di concorso assunto, anzi no

A pubblicare la notizia il sito specializzato Tecnica della Scuola. Il professore si era addirittura classificato al primo posto in una cdc per la scuola secondaria superiore e, naturalmente, con immensa soddisfazione, ha risposto alla convocazione dell'Ufficio Scolastico di Latina inerente alla sottoscrizione del contratto. Una volta apposta la propria firma sull'agognato ruolo, però, l'Usr si è accorto che per quella classe di concorso non era rimasto neppure un posto in tutto il Lazio, in quanto le poche cattedre messe a disposizione erano state già occupate dai docenti soggetti a mobilità: una situazione che, purtroppo, abbiamo ritrovato in parecchi ambiti territoriali, un po' ovunque, e che ha determinato il rinvio dell'assunzione per molti vincitori di concorso.

Concorso docenti: 'Ci siamo sbagliati' ma il prof ricorrerà in Tribunale

Questa volta, però, la vicenda è davvero grottesca perchè ci si chiede come mai un ufficio scolastico sia arrivato sino al punto di far firmare a un docente un contratto senza prima accorgersi che il posto non era disponibile.

Il professore, naturalmente, ha deciso di ricorrere al Tribunale in quanto non si può negare come la vicenda lo abbia decisamente turbato dal punto di vista morale e professionale.

Teniamo presente, infatti, che il docente aveva persino presentato le proprie dimissioni dal posto di lavoro precedente, proprio perchè aveva apposto la propria firma sull'assunzione in ruolo. Per sua fortuna, l'ex datore di lavoro ha deciso, comunque, di reintegrarlo al suo posto.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!